Cronaca Leuca / Viale Marche

Ladri nell'ufficio provinciale del "Progetto Libera", viacon 500 euro

Alcuni individui, nella mattinata di lunedì, hanno messo a segno il furto ai danni dello Sportello servizi immigrazione Salento, dove ha sede anche il progetto contro sfruttamento sessuale e lavorativo. Erano interessati soltanto ai soldi

LECCE – I ladri non risparmiano nemmeno gli uffici pubblici, ormai. Com’è avvenuto ieri mattina, e proprio a due passi dalla sede della questura, in viale Marche. Ignoti, infatti, si sono introdotti nella sede dello Sportello servizi immigrazione Salento, un distaccamento messo disposizione del pubblico dalla Provincia di Lecce, e che è rivolto, in particolare, a chi sia stato vittima di sfruttamento, sia sessuale, sia sul piano lavorativo. 

E’ stata una funzionaria, arrivando in ufficio, ad accorgersi che qualcuno aveva sottratto 500 euro da un cassetto. La sede si trova al pian terreno del civico 17, nei pressi di altri uffici pubblici, ma ha un accesso autonomo. Sul posto, per un primo sopralluogo, sono arrivati gli agenti della sezione volanti, che hanno verbalizzato il furto dei soldi. E tuttavia, vista la particolarità dell’ufficio e dei casi di cui si occupa (via ha sede il “Progetto Libera”, per l'assistenza e l'integrazione sociale), è stata chiamata anche la scientifica per un sopralluogo di tipo tecnico. 

Questo, per accertare che non fossero stati sottratti importanti documenti, cartacei o informatici, riguardanti progetti di vario genere, anche piuttosto delicati e su argomenti di scottante attualità, come i vari episodi che vertono sui recenti casi emersi nelle cronache di sfruttamento degli extracomunitari. Fortunatamente, sembra che i ladri fossero interessati “solo” a cose di tipo pratico (e quindi il gruzzoletto gli è andato più che bene) e non avessero in mente altri piani.    

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri nell'ufficio provinciale del "Progetto Libera", viacon 500 euro

LeccePrima è in caricamento