Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Furto di segnali, Sgm esprime sconcerto e sospende i due presunti responsabili

Il presidente della “Società gestione multipla Spa”, ha divulgato una nota nella quale comunica il provvedimento adottato nei confronti di un 48enne, e del collega di 37 anni, accusati di aver rubato cartelli stradali. L’episodio risale alla sera del 24 aprile scorso, quando i due leccesi furono sorpresi dai carabinieri

La sede della Sgm

LECCE - Palpabile lo sconcerto tra i dipendenti della Sgm, finiti sulle pagine delle testate locali per due di loro, indagati per il furto aggravato di cartelli di segnaletica stradale. La Società gestione multipla che, come ha fatto sapere attraverso una nota, aveva già sporto denuncia per episodi analoghi, non avrebbe mai immaginato che, ad essere coinvolti, fossero persone “di casa”.

Si tratta di  S.L. 48enne, e F.M di 37anni, entrambi residenti nel capoluogo salentino. La sera del lo scorso 24 aprile, la coppia di colleghi avrebbe rubato alcuni cartelli dalla strada, per poi essere beccati dai carabinieri mentre stavano caricando la refurtiva s u un furgoncino di servizio.

“I due dipendenti oggetto di indagine sono stati immediatamente sottoposti a procedimento disciplinare e sospesi dal servizio in via cautelare”, ha dichiarato il presidente del consiglio di amministrazione della società, Mino Frasca, il quale ha poi proseguito: “ La società ha, inoltre, dato mandato ai propri legali per acquisire gli atti relativi all’indagine e si riserva di adire ogni azione disciplinare e legale a tutela della propria immagine”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di segnali, Sgm esprime sconcerto e sospende i due presunti responsabili

LeccePrima è in caricamento