Cronaca Via Cipro

Furto da "film" nella sartoria di Ozpetek. Rubano orologi e preziosi per 50mila euro

I ladri hanno raggiunto il rimorchio contenente i costumi per le riprese di "Allacciate le cinture", lungometraggio che il regista turco sta girando a Lecce. Manomessa la cassaforte, si sono dileguati con un maxi bottino e ora sono ricercati. Nel mirino, anche un pub, derubato da mobili per oltre 30mila euro

Il rimorchio derubato

LECCE – Le “cinture”, questa volta, se le sono allacciate bene loro, prima della “cinematografica” fuga con un prezioso bottino. Come dimostra l'escalation di furti degli ultimi mesi, i ladri non risparmiano più nulla e, all’alba, sono riusciti a rubare tre orologi e due anelli, del valore dichiarato di circa 50mila euro, da un tir Iveco parcheggiato in via Cipro, nell’area di proprietà della società “Emotion, presso la zona industriale di Lecce.

Il furgone è uno dei mezzi utilizzati per girare il film “Allacciate le cinture”, sovvenzionato con una somma di 270 mila euro da Apulia Film Commission, a cura di Ferzan Ozpetek, aficionado del capoluogo salentino, location già selezionata per altre sue precedenti produzioni di successo. Intorno alle cinque di questa mattina, gli agenti di polizia sono stati allertati dallo staff del regista turco. I malviventi stando al racconto degli assistenti del padre di “Mine vaganti”, sono riusciti ad introdursi nel rimorchio adibito a sartoria – parcheggiato lì dalle 21 della sera precedente – forzando dapprima lo sportello posteriore, e poi la cassaforte custodita all’interno.

Dopo essersi impossessati dei gioielli utilizzati per le riprese del lungometraggio, snobbando il retro tra cui accessori, capi d’abbigliamento e calzature, si sono dileguati senza che nessuno potesse scorgerli, o assistere alla “scena”. Quando, intorno alle 4,20, alcuni operai impiegati nella produzione della pellicola sono andati a recuperare il mezzo, si sono resi conto, attraverso lo specchio retrovisore, che la porta laterale destra del rimorchio era praticamente spalancata. Il personale della questura ha raccolto le dichiarazioni dei componenti dello staff, avviando immediatamente le ricerche per tentare di risalire agli autori del singolare furto.22222222222222-2

Ladri in azione, inoltre, anche poco distante dal set prescelto per le riprese del film, girato davanti a Porta Napoli. In via Egidio Reale, infatti, probabilmente tra la notte a cavallo tra martedì e mercoledì, sono stati asportati mobili dal pub Black Betty di viale dell'Univesrità, entrando da una porta secondaria, in via Reale, accanto ad un negozio di arredamento, per un valore che supererebbe i 30mila euro. Il proprietario si è recato presso l’attività, specializzata nella vendita e nella progettazione di arredamento per ristoranti e pub, attorno alle 19, scorgendo subito le anomalie, già a partire dai segni di effrazione. Anche questo originale furto è nelle mani della polizia leccese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto da "film" nella sartoria di Ozpetek. Rubano orologi e preziosi per 50mila euro

LeccePrima è in caricamento