rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Aradeo

Camionista rapinato e pestato con mazza: 21enne in cella per scontare la pena

Manuel Viti, nel 2019, partecipò con altri soggetti a un'aggressione piuttosto feroce nei pressi di Galatina. Emessa un'ordinanza di carcerazione eseguita nei giorni scorsi

GALATINA – Deve scontare una pena residua di due anni, sei mesi e quattordici giorni per aver partecipato a una violenta rapina e per questo a carico di Manuel Viti, 21enne originario di Galatina, anche se residente ad Aradeo, è stata emessa un’ordinanza di carcerazione eseguita due giorni addietro dai carabinieri della stazione galatinese. Il giovane, dunque, si trova nel penitenziario leccese di Borgo San Nicola.

Viti, l’8 marzo del 2019, avrebbe partecipato con altri due soggetti, Mattia Panico, galatinese, oggi 34enne, e un coetaneo di quest’ultimo (che però dal processo uscì assolto per non aver commesso il fatto), a un’aggressione ai danni di un camionista. Le indagini furono svolte dagli agenti di polizia del commissariato di Galatina. Stando alle ricostruzioni degli investigatori, i tre sarebbero arrivati nei pressi dell’area di servizio Eni, sulla strada per Gallipoli, a bordo di una Fiat Punto, dove si trovava il mezzo.

Panico sarebbe uscito dall’auto, intimando al conducente di sganciare il semirimorchio, per impossessarsi della motrice, e di consegnare anche i soldi, ai quali però avrebbe rinunciato trattandosi di appena 10 euro. A quel punto, rimediato soltanto il telefonino della vittima, sarebbe stato inseguito dallo stesso camionista, intenzionato a riprenderlo e nel frattempo armatosi di una mazza da baseball.

Viti sarebbe entrato in azione in quel frangente, soccorrendo Panico. I due avrebbero disarmato il camionista della mazza da baseball, per usarla contro lui stesso, colpendolo in più parti del colpo, compresa la testa. Il terzo uomo, invece, sarebbe rimasto tutto il tempo al volante dell’auto, senza partecipare alla fase più violenta. Il camionista fu poi costretto alle cure mediche all’ospedale “Santa Caterina Novella” di Galatina, mentre i poliziotti avviarono le indagini che, poco più di un mese dopo, portarono agli arresti di Panico e Viti.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camionista rapinato e pestato con mazza: 21enne in cella per scontare la pena

LeccePrima è in caricamento