rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Cronaca Galatina

Bimba di 10 anni gravemente malata, volo urgente verso Roma

Nella nottata un Falcon900 dell'Aeronautica ha trasferito da Galatina a Ciampino la piccola, con madre ed equipe medica. Ricoverata al "Bambino Gesù"

GALATINA – Una bambina salentina di 10 anni è stata trasportata notte presso l’ospedale pediatrico “Bambino Gesù” di Roma tramite un volo dell’Aeronautica militare decollato da Ciampino, atterrato presso lo scalo di Galatina e rientrato a Ciampino per il trasporto urgente. Purtroppo, la piccola paziente rischia la vita e per questo era urgente il trasporto e il ricovero nell’ospedale della Capitale.   

La piccola paziente è stata accompagnata dalla mamma e da un’equipe medica, saliti bordo intorno alle 22,20. L’apparecchio è un Falcon900 del 31° Stormo dell’Aeronautica militare. La richiesta è stata avanzata dalla Prefettura di Lecce presso la Sala situazioni di vertice del Comando della Squadra aerea dell’Aeronautica militare che ha tra le proprie funzioni anche quella di disporre e gestire questo tipo di missioni in favore dei cittadini, 24 ore su 24, senza soluzione di continuità.

14e4d7fd-dea4-40e1-a872-36e000d7a283-2

Il Falcon900, con a bordo la piccola paziente, la mamma e un’equipe di personale sanitario specializzato ad assisterla, è atterrato sulla pista dell’aeroporto militare di Ciampino alle 23,30. Il trasporto è stato terminato con un’ambulanza, che da Ciampino ha raggiunto immediatamente l’ospedale romano, per consentire il ricovero urgente.

Equipaggi e velivoli da trasporto dell’Aeronautica militare sono pronti giorno e notte, 365 giorni all'anno, 24 ore su 24 per assicurare, laddove richiesto e ritenuto necessario per motivi di urgenza, il trasporto sanitario di persone in imminente pericolo di vita, trasporto organi o equipe mediche. Sono centinaia ogni anno le ore di volo effettuate per questo genere di interventi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimba di 10 anni gravemente malata, volo urgente verso Roma

LeccePrima è in caricamento