rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Cronaca

"Paga la tangente o qui non lavori mai più". Arrestato per estorsione

Alessandro Loiola, 37enne, raggiunto da una nuova ordinanza d'arresto. Era già in carcere per un fatto analogo. Avrebbe preteso soldi ogni mese dal dipendente di una ditta che si occupa della riscossione dei soldi delle slot

GALATONE – Non bastasse l’estorsione, messa in atto sul momento, il dipendente di una ditta che gestisce slot-machine avrebbe persino subito un’intimidazione chiara e precisa: pagare una tangente ogni mese, altrimenti, dentro Galatone, non avrebbe mai più potuto lavorare. Sono stati i carabinieri del nucleo operativo di Gallipoli a porre fine alla vessazione, arrestando Alessandro Loiola, un 37enne del posto.

Secondo quanto accertato dalle indagini, andate avanti per oltre un mese, Loiola avrebbe estorto mille e 400 al dipendente della ditta, incaricato di ritirare gli incassi delle slot-machine. Il fatto risale di novembre scorso. La presunta vittima, recatasi presso una sala giochi del centro di Galatone, sarebbe stata affrontata de visu da Loiola, entrato a sua volta nel locale. Questi, dopo essersi assicurato che intorno non vi fossero occhi indiscreti, avrebbe minacciato l’uomo, dicendogli che sarebbe uscito non gli avesse dato subito il denaro che stava prelevando in quel momento dalle macchinette. 

Non solo. Il 37enne avrebbe anche intimato di versargli una tangente con cadenza mensile, cioè ad ogni giro di riscossione, altrimenti non avrebbe più lavorato a Galatone. Le indagini dei carabinieri sono state coordinate dal pubblico ministero Giuseppe Capoccia, che ha ottenuto, dal giudice per le indagini preliminari Annalisa De Benedictis, l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, notificata all’indagato presso la casa circondariale di Lecce, dov’era già ristretto.

loiola-2Loiola, infatti, sempre alla fine di novembre, erta già stato arrestato, sempre per estorsione, https://www.lecceprima.it/cronaca/arresto-galatone-tentata-estorsione.htmlma questa volta ai danni di un autotrasportatore di Modugno, giunto in paese per consegne a supermercati e negozi alimentari.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Paga la tangente o qui non lavori mai più". Arrestato per estorsione

LeccePrima è in caricamento