Cronaca

Ragazza disabile chiusa in auto, genitori rischiano la denuncia

Parole grosse all'indirizzo della coppia, ieri pomeriggio, in via Barba. Gli agenti del commissariato hanno dovuto allontanare la folla. I due erano usciti a prendere un caffè, si sono attardati. I passanti hanno sentito i lamenti

 

GALLIPOLI – C’è stata quasi una rivolta di piazza, nel tardo pomeriggio di ieri, a Gallipoli, in via Emanuele Barba, non lontano da Corso Roma, quando alcuni passanti si sono accorti che in un’auto, posteggiata nei parcheggi che sorgono accanto alla scuola elementare e media secondo polo, si trovava una ragazza con problemi psichici, mentre non c’era traccia di genitori o, comunque, di qualche tutore.

Sembra che la ragazza stesse piangendo e proprio quei lamenti hanno attirato l’attenzione di persone che passeggiavano le vicinanze, nella tranquillità della domenica. Nei minuti che scorrevano, più cittadini e visitatori della “Città Bella” si sono avvicinati al mezzo, scoprendo come fosse ben chiuso a chiave, e alla fine s’è deciso di far intervenire le forze dell’ordine.

Sul posto sono così arrivati gli agenti di polizia del commissariato locale, che hanno annotato la targa del veicolo ed hanno a loro volta avviato le ricerche dei proprietari del veicolo. La giovane è rimasta rinchiusa in auto per un tempo non inferiore a trenta minuti. Per mezzora circa, infatti, una volante del commissariato ha sostato nella via, in attesa che qualcuno si facesse vivo. Un tempo al quale va aggiunto quello annotato da qualche testimone, che ha spiegato di essere stato a sua volta lì per almeno un quarto d’ora, prima che venisse composto il 113.

Quando, finalmente, i genitori, una coppia del posto, sono stati rintracciati, in via Barba si era ormai creato un capannello imponente di persone, almeno qualche centinaio. E sono volate parole grosse nei confronti dei genitori, usciti a prendere un caffè, diventato – è il caso di dire - un po’ troppo lungo, tanto che gli agenti hanno dovuto invitare la folla a disperdersi per evitare qualche gesto inconsulto. Sulla vicenda la polizia sta inviando alla Procura della Repubblica di Lecce un’informativa. I genitori rischiano una denuncia. Sarà comunque la magistratura a svolgere le opportune valutazioni.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazza disabile chiusa in auto, genitori rischiano la denuncia

LeccePrima è in caricamento