rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca Gallipoli / Via Terni

Si accoltella alla gola davanti a madre e sorella: inutili i soccorsi

La tragedia si è consumata in tarda serata a Gallipoli, in un appartamento di via Terni. Sul posto operatori del 118 e carabinieri per le ricostruzioni

GALLIPOLI – Una coltellata alla gola, un taglio profondo dal quale ha perso molto sangue e che nel giro di pochi minuti l’ha portato alla morte. Una vicenda straziante e orribile, quella che si è consumata nella tarda serata di oggi alla periferia di Gallipoli, in via Terni, dove un uomo di 48 anni del posto si è tolto la vita poco dopo aver finito di cenare, mentre era  insieme con madre e sorella.

Inutili i soccorsi richiesti dalle due donne, che hanno subito chiamato il 118. Gli operatori sono arrivati in breve sul posto in ambulanza, tentando disperatamente di salvare l’uomo, ma, per lui, ormai  c’era ben poco da fare. Il 48enne, che lavorava come salumiere presso un supermercato locale, a quanto pare stava attraversando un momento particolare della vita, ma era davvero difficile pensare a un così tragico epilogo, con un gesto che è sembrato impulsivo, per giunta davanti agli occhi di madre e sorella.

31475de9-8a7c-4938-9410-50eddc32ba6c-2

Sta di fatto che all’improvviso, stando alle ricostruzioni svolte dai carabinieri della compagnia di Gallipoli, arrivati a loro volta sul posto per fare luce sulla vicenda, il 48enne avrebbe afferrato un coltello da cucina, colpendosi alla gola in modo da tale da provocare una ferita di tale entità che i sanitari hanno potuto fare bene poco. Portato in codice rosso nell'ospedale locale, il "Sacro Cuore di Gesù", qui è spirato. Sono stati proprio i sanitari ad avvisare i carabinieri per effettuare un accertamento su quanto accaduto. 

In via Terni sono arrivati poco dopo anche i poliziotti del commissariato locale, oltre che gli uomini della Sezione investigazioni scientifiche dei carabinieri, inviati da Lecce per alcuni approfondimenti, considerando la dinamica che, almeno nei primi istanti, quando la situazione era apparsa confusa, avrebbe potuto far pensare anche a un omicidio.

In realtà, le ricostruzioni, svolte anche con l’ascolto delle due donne, condotte in caserma, hanno permesso di stabilire quanto consumatosi in quell’appartamento intorno alle 22,20 di questa sera. Una dolorosa tragedia che ha turbato quanti conoscevano l’uomo e la sua famiglia.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si accoltella alla gola davanti a madre e sorella: inutili i soccorsi

LeccePrima è in caricamento