menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Batte la testa e muore, la moglie si ferisce tentando di soccorrerlo

Vittima dell'incidente domestico, a Gallipoli, un anziano di 86 anni: forse colto da un malore, ha urtato la testa contro un termosifone. La compagna, 80enne, ferita a una gamba mentre cercava di aiutarlo. I soccorsi chiesti dalla figlia

GALLIPOLI – Un anziano di 86 anni morto, la moglie, di 80, ferita e trasportata in ospedale. È il triste bilancio di un incidente domestico avvenuto questa mattina a Gallipoli, in un appartamento di via Brindisi, non lontano dal lungomare Galileo Galilei. È stata una delle figlie della coppia a richiedere un intervento di soccorso. Dopo aver provato più volte, invano, di mettersi in contatto con i genitori, che non rispondevano al telefono, temendo che fosse accaduto qualcosa di grave, ha chiamato i numeri di emergenza. E, purtroppo, i suoi timori non erano infondati.

Quando vigili del fuoco e operatori del 118 sono entrati in casa, infatti, dopo aver aperto la porta, e giunti nel vano della cucina si sono trovati davanti al corpo dell’anziano, A.P., ormai deceduto, ed hanno rinvenuto anche la compagna di una vita a sua volta anche lei caduta a terra, con un trauma a un’anca, impossibilitata a muoversi. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della compagnia di Gallipoli per gli accertamenti e, in breve, si è ricostruito quanto avvenuto.

L’uomo, già sofferente, forse colto da un malore improvviso, mentre si trovava  in cucina è caduto, urtando la testa contro un termosifone. E probabilmente, anche a causa dell’urto violento, è morto nel giro di pochi istanti. La moglie, nel tentativo di soccorrerlo, è caduta a sua volta, rimanendo ferita a un’anca. Per lei, dunque, è stato disposto un trasporto d’urgenza in ospedale a bordo dell'ambulanza già giunta sul posto.

Si trova al momento ricoverata presso il nosocomio locale, il “Sacro Cuore di Gesù”, per accertamenti precauzionali, ma non dovrebbe correre rischi particolari. I medici dopo gli accertamenti le hanno riscontrato una frattura del femore. Un banale - per quanto tragico per le conseguenze - incidente fra le mura di casa, dunque, all'origine di questa tragedia che ha lasciato sgomenta la città, già colpita in mattimata dalla notizia della scomparsa, per cause naturali, di un volto noto e folcloristico in città quale Luigi Carretta (soprannominato Pici Tappu).     

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento