Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Gasolio, "Operazione Elios": l'ex consigliere del Pd Portaccio ai domiciliari

I carabinieri su disposizione del tribunale di Sorveglianza di Lecce, hanno arrestato il 42enne. Deve scontare una condanna di un anno e quattro mesi di detenzione domiciliare per associazione per delinquere, ricettazione e truffa

 

TAVIANO – I carabinieri della stazione di Taviano, su disposizione del tribunale di Sorveglianza di Lecce, ieri hanno arrestato Massimo Portaccio, 42enne. Deve scontare una condanna di un anno e quattro mesi di detenzione domiciliare per associazione per delinquere, ricettazione e truffa. I fatti riguardano il periodo dal 2004 al 2006.

Portaccio, all’epoca dei fatti consigliere comunale del Pd, incappò in una maxi inchiesta avviata dalla Procura di Lecce su una presunta truffa nel settore del gasolio, finalizzata prevalentemente all'evasione delle tasse sulle accise. Il 14 gennaio prese il via l'operazione denominata "Elios": a seguito delle indagini svolte dal pubblico ministero Marco D'Agostino (all’epoca ancora in servizio a Lecce) e dalla guardia di finanza di Gallipoli, il giudice per le indagini preliminari Antonio Del Coco fece notificare unidici ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari, tra cui rientrò anche Massimo Portaccio.

Ma nell'avviso di conclusione delle indagini preliminari gli indagati per associazione a delinquere ed altri tipi di reati salirono ad ottantanove. Portaccio, nell’occasione, patteggiò. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gasolio, "Operazione Elios": l'ex consigliere del Pd Portaccio ai domiciliari

LeccePrima è in caricamento