menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gestione dei parcheggi a Tricase, la Gestam: gara regolare come stabilito dal Tar

La Gestam Group interviene sulla vicenda della gara d'appalto indetta dal Comune di Tricase per l'affidamento del servizio di gestione dei parcheggi pubblici a pagamento, in cui la società cooperativa Apulia aveva prospettato presunte irregolarità sottese all'atto di definizione della gara, conclusa con l'aggiudicazione in favore della Gestam

LECCE – La Gestam Group interviene sulla vicenda della gara d’appalto indetta dal Comune di Tricase per l’affidamento del servizio di gestione dei parcheggi pubblici a pagamento, in cui la società cooperativa Apulia aveva prospettato presunte irregolarità sottese all’atto di definizione della gara, conclusa con l’aggiudicazione in favore della Gestam. La società vuole fare chiarezza su affermazioni ritenute “di imbarazzante inesattezza che contribuiscono a dare un’immagine fuorviata della vicenda”.

Sul fronte giudiziario il Tar di Lecce ha già avuto modo di esprimersi con sentenza (e non solo con ordinanza resa all’esito della fase cautelare) con la quale tutte le censure avanzate dalla seconda classificata, sono state ritenute nel merito prive di fondamento. Rispetto a tale sentenza, a oggi, non è pendente alcun appello. Appello che viceversa vi è stato sull’ordinanza che definiva la fase cautelare e che, anche in quel caso, ha visto la Cooperativa Apulia uscire con un provvedimento di rigetto. Inoltre, la Gestam (assistita dall’avvocato Massimiliano Musio) precisa che non corrisponde al vero che il Tar abbia intimato l’Ente civico alla verifica della documentazione presentata.

L’eventuale esistenza di problematiche circa la regolarità della documentazione non dev’essere sollecitata da un giudice, essendo un adempimento che l’Ente civico, per espressa previsione di legge, deve compiere prima della stipula del contratto, così come fatto nella fattispecie dal Comune di Tricase, senza che emergesse problematica alcuna.

“Altrettanto risibile – si legge in una nota della Gestam – è l’affermazione secondo cui requisito necessario per partecipare alla gara fosse quello di avere in passato necessariamente esercitato attività di gestione di parcheggi pubblici: nel bando non è rinvenibile alcuna previsione che imponga, quale requisito di idoneità professionale, la titolarità di autorizzazione all’esercizio dell’attività oggetto di appalto, bensì, cosa evidentemente diversa, si richiede la ricorrenza delle iscrizioni funzionali al suo esercizio”.

La Gestam Group spiega di aver appreso dalle pagine di LeccePrima della presunta denuncia fatta pervenire in Procura. “Questa – commenta l’azienda – altro non sarà che un’ulteriore occasione per dimostrare l’integrale correttezza della procedura che ha condotto all’assegnazione del servizio che, dal 1992, era gestito dalla Apulia con affidamenti diretti, non preceduti dall’espletamento di una regolare procedura di gara”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento