Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Gestione illecita di rifiuti, la condanna diventa definitiva e finisce in carcere

Luigi Briganti, 49enne di Taviano, arrestato dai carabinieri su ordine di carcerazione emesso dalla Procura della di Lecce

LECCE – Dovrà scontare tre anni e mezzo di reclusione Luigi Briganti, 49enne di Taviano, arrestato dai carabinieri su ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Lecce. Nei confronti del 49enne è stata eseguita una condanna, divenuta ormai definitiva, per gestione di rifiuti non autorizzati e violazione.

La condanna trae origine dalle indagini condotte dai carabinieri della stazione di Taviano con l’Asl di Lecce a partire dal 2008. L’arrestato, dopo le formalità di rito è stato accompagnato nella Casa Circondariale di Lecce dove dovrà scontare la pena.

A Corsano, invece, i militari dell’Arma hanno eseguito un ordine di carcerazione per espiazione della pena, emesso dal Tribunale di Lecce, nei confronti di Davide Bleve, 43enne del luogo, che dovrà espiare due mesi e sedici giorni di reclusione presso il proprio domicilio per un furto commesso nel 2010.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gestione illecita di rifiuti, la condanna diventa definitiva e finisce in carcere

LeccePrima è in caricamento