Già in arresto per una rapina gliene vengono attribuite anche altre tre

Si complica la situazione di Walter Tramacere, 41enne di Squinzano, già arrestato a febbraio mentre tentava la fuga con un'Apecar

SQUINZANO – Il 14 febbraio scorso era stato arrestato in flagranza con un minorenne, per una rapina messa a segno usando un motocarro Ape per la fuga. Ora per Walter Tramacere, 41enne di Squinzano, la situazione si complica ancor di più.

Proseguendo nelle indagini, infatti, i carabinieri della stazione locale gli hanno attribuito altre tre rapine avvenute sempre nella sua zona di residenza. A suo carico, dunque, vi sarebbero indizi rilevanti circa episodi avvenuti il 7 e l’8 febbraio.

La prima rapina riguarda il centro scommesse Snai. Le altre due, avvenute lo stesso giorno, il supermercato Eurospin e il discount Md. Tramacere, che si trova già in carcere per l’episodio del quale risponde in flagranza, ha subito oggi, dunque, tre nuove denunce. E altre potrebbero arrivarne, qualora le indagini portassero all’evidenza di una sua partecipazione in ulteriori episodi avvenuti nello stesso periodo in zona.

TRAMACERE-3Un vero e proprio rapinatore seriale, dunque, che avrebbe agito a ripetizione. Questo emerge dalle indagini dei carabinieri della stazione squinanese, dipendente dalla compagnia di Campi Salentina. L’arresto, come si ricorderà, e in quel caso in concorso con un minorenne, risale a metà febbraio, quando i due, con passamontagna e pistola (poi rivelatasi un giocattolo), avevano fatto irruzione nel discount Md (che quindi sarebbe stato rapinato due volte in una settimana da Tramacere), in via Raffaello Sanzio, portando via 350 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma ai due era andata male, perché una pattuglia di militari stazione locale, in servizio specifico antirapina (considerando l’escalation in zona) aveva bloccato immediatamente l’Apecar.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Covid, sei positivi in provincia di Lecce. Rollo: “Presenti in via temporanea”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento