Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Gallipoli

Gino Schirosi: "Una via per l'ex sindaco Foscarini"

Gallipoli, dopo la recente decisione dell'amministrazione comunale di modificare la toponomastica cittadina scende in campo il capogruppo del Pd: "Ho già sollecitato via Gandhi e via Costituzione"

Gino Schirosi.

E' stata approvata solo da pochi giorni la nuova mappa per l'intitolazione di oltre trenta strade della città di Gallipoli, e già si sollecitano nuovi "accorgimenti" per rendere omaggio e per colmare qualche lacuna storica procedendo ad una nuova disamina per nuove vie o zone a cui assegnare un nome di riferimento. Già detto anche della strana situazione del ponte seicentesco per il quale negli anni passati si era avanzata anche la proposta di intitolazione a Papa Giovanni Paolo II, ma ancora in fase di stallo, dai banchi dell'opposizione di Palazzo Balsamo parte una segnalazione, "ignorata" nella prima tornata dei lavori della commissione congiunta Cultura e Urbanistica (avviati dal 2008), per l'intitolazione di una strada all'ex sindaco e parlamentare cittadino, Mario Foscarini. Ha caldeggiare la nomination è il capogruppo del Pd, Gino Schirosi, che aveva già avanzato tale richiesta proprio nel corso dei lavori delle commissioni consiliari. Per il momento le designazioni per la nuova toponomastica non contemplano il nome di Foscarini, tra quelli che compariranno su ben trentatre nuove paline a bandiera che recheranno i nomi delle nuove vie.

"Ho partecipato fattivamente alla Commissione per la toponomastica, dove sono state prese decisioni importanti sulla intitolazione di alcune strade cittadine o periferiche" spiega Schirosi, "condivido il giudizio espresso dall'assessore Gabriella Casavecchia: sono state decisioni davvero condivise. Ma a chi ha la memoria corta voglio ricordare che soprattutto l'idea per via della Costituzione e per via Gandhi appartiene al sottoscritto. Mi rammarica però il fatto che la proposta per una via a Mario Foscarini non sia passata per qualche titubanza indubbiamente di natura politica ancora sulla difensiva. Ma accanto alla figura di Franco Zacà ci poteva pure stare! La personalità di Foscarini è stata e rimane tuttora indiscussa per la diamantina probità e rettitudine morale, nonché per il pragmatismo politico e per l'esperienza amministrativa. È stato un sindaco dignitoso, rigoroso e incorruttibile, assai popolare al di là degli schieramenti ideologici e di qualche critica faziosa e irriverente che di certo non manca per chi opera. In ogni modo non v'è oggi gallipolino che non ne conservi intatto il ricordo. Ma è stato pure un "onorevole" rappresentante della città nel Parlamento nazionale e come tale ha saputo lottare per il bene del popolo e del territorio ma anche dialogare con tutti, specie con i suoi avversari. Mi auguro che la volontà politica della maggioranza sappia quanto prima sanare questo grave vulnus. Mi rivolgo ovviamente al sindaco, all'assessore e al presidente della commissione apposita, che sono convinto siano disponibili a operare in tale direzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gino Schirosi: "Una via per l'ex sindaco Foscarini"

LeccePrima è in caricamento