Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Giornata infernale: fiamme nella pineta di una villa e accanto a villaggio

Nelle campagne di Galatina e a Torre dell'Orso gli incendi più seri. Diverse squadre dei vigili del fuoco al lavoro per ore

Foto di repertorio.

LECCE – E’ stata ancora una volta una giornata rovente sul fronte degli incendi, nel Salento, e oggi, nel momento di caldo più asfissiante, nel primo pomeriggio, sono state due le situazioni più complesse da gestire: una nella zona di Galatina, l’altra a Torre dell’Orso, marina di Melendugno.

Soprattutto nel primo caso, non sono mancati i danni, perché le fiamme, divampate intorno alle 14,30 in un’area boschiva, non hanno intaccato solo sterpaglie, ma hanno lambito anche diverse ville, arrivando a intaccare pesantemente anche una pineta all’interno di una di queste.

Il fuoco s’è sviluppato nella zona di via Guidano, ovvero la strada provinciale 18, tra la periferia di Galatina e la frazione di Collemeto, fino a colpire la pineta di una delle abitazioni della zona, quando le fiamme hanno attecchito su alcuni rami, “scavalcando” la recinzione. Sul posto si sono dirette squadre dei vigili del fuoco di Maglie e Lecce, agenti del commissariato e polizia locale. Ci sono volute oltre due ore per domare il fuoco, spento in modo definitivo dopo le 17.

Altra situazione – è il caso di dire – scottante, quella di Torre dell’Orso. Qui, il fuoco è nato, come spesso avviene, nelle campagne intorno alla periferia della marina, arrivando però alle soglie della parte posteriore del villaggio turistico “The Village” (l’ingresso è su viale degli Eucaliptus), in questo periodo ovviamente pieno di famiglie e coppie per le vacanze. Il rogo, piuttosto vasto e che ha provocato molto fumo, ha suscitato un po’ di panico, ma anche in questo caso le fiamme sono state domate dai vigili del fuoco e non si sono verificati danni alle strutture.

Resta, però, in generale il problema degli incendi, che sta attanagliando tutta l’Italia. In provincia di Lecce la stagione dei roghi è iniziata più presto del solito, già a maggio si contavano i primi incendi di una certa estensione. Il caldo torrido di giugno e di questo primo scorcio di luglio, di certo, non stanno agevolando gli operatori in campo, costretti a combattere ogni giorno e ogni notte con centinaia di focolai, alcuni dei quali si trasformano in inferni di fuoco che divorano ettari di campagne e qualche volta si avvicinano pericolosamente a zone abitate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata infernale: fiamme nella pineta di una villa e accanto a villaggio

LeccePrima è in caricamento