rotate-mobile
Cronaca

Giornata nera nei cantieri: due incidenti, uno è grave

Giovanni Greco, di Copertino, è caduto da un'altezza di 5-6 metri da una palazzina a Leverano. Sequestrato il cantiere. A Tricase Rocco De Marinis di Ruffano è precipitato da una scala. Grave al Fazzi

LECCE - Giornata nefasta, nel Salento, sotto il profilo degli incidenti sul lavoro. Ben due gli incidenti registratisi, a distanza di mezzora circa l'uno dall'altro. Il primo è avvenuto a Leverano, intorno alle 12, dove un operaio di Copertino. Da qui, un operaio, Giovanni Greco, di 45 anni, è stato condotto presso l'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce in codice giallo, dopo una paurosa caduta da una palazzina. Il fatto è avvenuto intorno via Turati, nel centro abitato di Leverano. Greco, insieme ad altri operai, stava lavorando alla costruzione di una palazzina per uso residenziale e commerciale, per conto della ditta "Mariano costruzioni" di Copertino, quando, improvvisamente, è precipitato da un'altezza di 5, forse 6 metri.

Sono stati i suoi colleghi ad avvisare immediatamente il 118. Sul posto è arrivata un'ambulanza, che ha soccorso il malcapitato, conducendolo immediatamente presso l'ospedale di Lecce, per alcuni accertamenti. Ancora da comprendere il motivo dell'incidente, forse - ma è solo un'ipotesi - dovuta a qualche cedimento strutturale.

Nonostante il volo da un'altezza imponente, Greco non è comunque in pericolo di vita, anche se ha riportato diverse lesioni. Su disposizione del pm di turno presso la Procura di Lecce, Nicola D'Amato, il cantiere, nel frattempo, è stato sottoposto a sequestro. Le indagini sono affidate ai carabinieri della stazione locale. Sul posto anche gli ispettori dello Spesal, per verificare se siano state rispettate tutte le misure di sicurezza sul luogo di lavoro.

Ancor più grave, sebbene la caduta sia avvenuta da un'altezza inferiore, è l'incidente avvenuto intorno alle 12,30 in un altro cantiere, che sorge sulla strada che collega Castiglione d'Andrano a Tricase. Qui, intorno alle 12,30, il titolare di una ditta edile ed un muratore alle sue dipendenze, Rocco De Marinis, di 62 anni, di Ruffano, erano al lavoro, quando, improvvisamente, quest'ultimo è caduto da una scala che era stata poggiata a ridosso di una parete. Sembra che De Marinis sia precipitato da un'altezza di circa 3 metri, ma molto malamente, fino a provocarsi diverse fratture.

Al momento dell'incidente i due muratori erano soli, nel cantiere, che sorge in un'abitazione rurale. Sono stati chiamati subito i soccorsi e sul posto è arrivata un'ambulanza del 118. Le condizioni di De Marinis sono apparse subito piuttosto gravi, ai sanitari, tanto che è stato disposto l'accompagnamento presso l'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce, in codice rosso, affinché l'uomo fosse sottoposto ad accertamenti, per poi essere ricoverato, con diversi traumi sul corpo dovuti alla caduta.


Per lui, al momento, la prognosi, è riservata. Sul posto dell'incidente sono giunti i carabinieri della compagnia di Tricase, che stanno cercando in queste ore di ricostruire l'esatta dinamica degli eventi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata nera nei cantieri: due incidenti, uno è grave

LeccePrima è in caricamento