Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca Stadio / Via Libertà

Giovane denuncia aggressione sul viale: "Rapinato di cellulare e soldi"

Il fatto intorno all'1,30 in viale della Libertà. La vittima, un ragazzo leccese. Sarebbe stato affrontato da uno straniero, cinto da dietro, scaraventato per terra e minacciato con un cacciavite. E tutto per un portafogli quasi vuoto e un vecchio cellulare

Il luogo in cui sarebbe avvenuta l'aggressione.

LECCE – Una rapina è stata denunciata ai carabinieri della stazione di Lecce. La vittima è un giovane sui 25 anni di età, leccese, che mentre stava rientrando verso casa, a piedi, intorno all’una di notte, ha raccontato agli investigatori di essere stato colto letteralmente alla sprovvista da un individuo sbucato alle sue spalle. Si trovava in viale della Libertà, all’altezza dello stabile oggi in disuso e che un tempo ospitava gli uffici della Dogana.

Questi, armato di un oggetto a punta, forse un cacciavite, l’avrebbe bloccato dalle spalle, cingendolo con le mani fra collo e petto, minacciandolo con quell’oggetto e scaraventandolo per terra. Tanto che la vittima ha riportato anche alcune escoriazioni alla testa. In quel modo, il malvivente sarebbe riuscito ad impossessarsi di portafogli e telefono cellulare, che il giovane sarebbe stato obbligato a lasciare in strada.

Per la precisione, si tratta di un telefonino Nokia di scarso valore, piuttosto datato, e di un portafogli quasi del tutto vuoto, con pochi euro. Il misterioso rapinatore, descritto come un uomo scuro di carnagione, probabilmente straniero, si sarebbe poi dileguato a piedi. Il ragazzo è stato medicato dai sanitari del 118, poi ha sporto denuncia presso la caserma dell’Arma.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane denuncia aggressione sul viale: "Rapinato di cellulare e soldi"

LeccePrima è in caricamento