Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Lizzanello

Esce con un fucile da sub, poi minaccia i genitori con un coltello: in carcere 23enne

L'ennesimo episodio di violenza familiare è costato l'arresto per un giovane di Lizzanello. I genitori lo hanno visto andar via da casa in piena notte: poi, al rientro, l'aggressione, scongiurata dall'intervento dei carabinieri

LIZZANELLO – L’ennesima aggressione ai danni dei genitori è costata la detenzione in carcere per Francesco Longo, 23enne di Lizzanello, che ora si trova nel penitenziario di Borgo San Nicola a disposizione dell’autorità giudiziaria per l’udienza di convalida. Sono stati i carabinieri della locale stazione, che si trovavano in zona in un servizio di perlustrazione, ad intervenire nelle scorse ore dopo che il giovane, ancora una volta, si era scagliato contro il padre e la madre.

LONGO FRANCESCO-2Dopo essere uscito, in piena notte, con un fucile da pesca subacquea completo di fiocina, ha fatto ritorno nel giro di qualche ora: interrogato su dove fosse stato, il 23enne si è lanciato contro i genitori brandendo un coltello, insultandoli e minacciandoli di morte. Il sopraggiungere dei militari ha evitato che la situazione degenerasse. L’episodio, come detto, si inserisce in un contesto di disagio, già noto ai carabinieri che hanno ricostruito tutte le pagine di questa triste storia, trovando, una per una, riscontri testimoniali all’accaduto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esce con un fucile da sub, poi minaccia i genitori con un coltello: in carcere 23enne
LeccePrima è in caricamento