Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

"Giovani a rischio, reinserimento con corsi di cuochi"

La proposta è d Antonio Rotundo, candidato sindaco per il centrosinistra

20_04_2007 GigiPerrone presidAssCuochiSalentini e Rotundo

"La nostra cucina tradizionale può diventare una chance di riscatto sociale per i giovani salentini che vivono in situazione di disagio e disoccupazione. E' possibile attraverso una intelligente e fruttuosa collaborazione, che realizzeremo in un protocollo di intesa, tra la futura amministrazione della città e l'associazione cuochi salentini".

La proposta è stata lanciata oggi durante una conferenza stampa tenutasi presso il Patria Palace Hotel da Antonio Rotundo, candidato sindaco dell'Unione, e Gigi Perrone, presidente dell'Associazione cuochi salentini. Una scuola di cucina, dunque, dedicata ai giovani in difficoltà con prospettiva di reinserimento o primo inserimento nel mondo del lavoro.


Il Progetto consiste in un corso per cuochi, pasticceri e barman e ha l'obiettivo di favorire l'inserimento nel mondo del lavoro e il recupero sociale di minori e giovani a rischio, attraverso l'apprendimento di una professione importante come quella di cuoco, che esprime il meglio delle caratteristiche di italianità e salentinità. Esperienze analoghe effettuate in altre città d'Italia, con i contributi regionali e ministeriali, hanno ottenuto risultati eccellenti, con il 70 per cento di giovane reinseriti nel mondo del lavoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Giovani a rischio, reinserimento con corsi di cuochi"

LeccePrima è in caricamento