rotate-mobile
Cronaca

Giro di prostituzione nei vicoli del centro storico, due sudamericane a giudizio

Dovranno difendersi dalle accuse di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione due cittadine sudamericane. Oggi, il gup Carlo Cazzella ha rinviato a giudizio, al termine dell'udienza preliminare, la peruviana Anna Rita Ferrigno Arizola, 49 anni, e la colombiana Angela Maria Castaneda Ortiz, 51enne

LECCE – Dovranno difendersi dalle accuse di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione due cittadine sudamericane. Oggi, il gup Carlo Cazzella ha rinviato a giudizio, al termine dell’udienza preliminare, la peruviana Anna Rita Ferrigno Arizola, 49 anni, e la colombiana Angela Maria Castaneda Ortiz, 51enne. Il processo nei loro confronti si aprirà il prossimo 8 maggio dinanzi ai giudici della seconda sezione penale.

Secondo l’ipotesi accusatoria le imputate avrebbero sfruttato almeno sei cittadine sudamericane (provenienti dall’Ecuador e dalla Colombia), che si sarebbero prostituite in un appartamento del centro storico di Lecce, in vico dei Rivola, nella cosiddetta zona delle Giravolte. Una sola delle presunte vittime, M. G. A., una donna originaria di Medellin di 56 anni, si è costituita parte civile con gli avvocati Alexia Pinto e Alessandro Costantini Dal Sant.

A dare avvio all’inchiesta furono i controlli eseguiti dagli agenti della squadra mobile e della polizia locale di Lecce, nell’ambito di un servizio di prevenzione e repressione dello sfruttamento della prostituzione. Le imputate sono assistite dagli avvocati Tommaso Stefanizzo, Ivan Feola e Luigi Corvaglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro di prostituzione nei vicoli del centro storico, due sudamericane a giudizio

LeccePrima è in caricamento