Cronaca

Giro di vite in città sulle micro-discariche abusive e nuovi controlli sui cani

La polizia locale leccese prosegue sul percorso già inaugurato di dare la caccia a chi non rispetta le regole minime di civiltà

LECCE – La città-pattumiera al setaccio. Sono quegli angoli di Lecce colmi di rifiuti per i quali i cittadini inferociti effettuano decine e decine di segnalazioni. Le cosiddette micro-discariche abusive, collinette di sporcizia accatastata. E gli agenti del Nucleo di polizia ambientale della polizia locale, in questi giorni hanno iniziato a mapparli tutti. Questa mattina, per esempio, i controlli hanno interessato alcune zone in periferia e il rione San Pio.

Via Tarantelli, nella frazione di San Ligorio, strada vicinale Lo Papa, che da via Giammatteo conduce verso via Roggerone, e, ancora, via Scrimieri, nei pressi dello stadio comunale, Viale Giovanni Paolo II, via dei Condò, viale Grassi e, in modo capillare, le vie di San Pio sono alcune delle strade rastrellate dai vigili specializzati in reati ambientali.

Depositi indiscriminati di rifiuti sono così stati accertati lungo le strade più esterne al centro abitato. Negative sono risultate anche le verifiche a San Pio, in viale Grassi e in via dei Condò.

photo_2017-03-18_Organico-2Gli agenti hanno riscontrato la presenza di cumuli di scarti di lavorazioni edili, provenienti da ristrutturazioni, misti a imballaggi, bidoni di vernice, molti dei quali arrugginiti, vecchie suppellettili e materassi in via Tarantelli, dove i rifiuti in alcuni casi erano persino nascosti dalla vegetazione nel frattempo cresciuta rigogliosa.

Cassette per il trasporto di frutta e verdura, di legno e cartone, buste parzialmente distrutte di materiale organico e di rifiuti indifferenziati sono stati invece rinvenuti in via Lo Papa.

Tutta l’attività è mirata. Gli agenti tenteranno di trovare elementi di riconducibilità pe rintracciare i responsabili. Intanto, dopo aver documento il tutto con fotografie, in seguito si svolgerà un altro sopralluogo, con gli ispettori ambientali comunali, per la valutazione degli interventi di bonifica.

E i controlli non finiscono qui. Gli agenti di polizia locale stanno continuando a verificare il rispetto i regolamenti comunali per la sicurezza urbana e per la qualità della vita e per il benessere e la tutela degli animali. Questa mattina sono stati due i proprietari di cani. Sono stati sorpresi a spasso all’interno di Parco Corvaglia con animali di media taglia, senza guinzaglio. Comportamento punito con una sanzione di 160 euro.

Nessun rilievo, invece, per i frequentatori del Parco Tommy, nei pressi di piazza Palio, il dog park dedicato agli amici a quattro zampe. “Mi aspetto dei buoni risultati da questa costante attività di controllo sul fronte ambientale – ha commentato il comandante Donato Zacheo – soprattutto grazie ad un più consapevole atteggiamento dei cittadini nella tutela dell’ambiente e del decoro urbano.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro di vite in città sulle micro-discariche abusive e nuovi controlli sui cani

LeccePrima è in caricamento