menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giustizia: Antonio Maruccia è il nuovo procuratore generale della Repubblica

Si è insediato questa mattina, al termine della cerimonia che si è svolta nell’aula della Corte d’appello del Tribunale di Lecce

LECCE – Si è insediato questa mattina, al termine della cerimonia che si è svolta nell’aula della Corte d’appello del Tribunale di Lecce, il nuovo procuratore generale della Repubblica. Si tratta di Antonio Maruccia, scelto per tale incarico dal Consiglio superiore della magistratura. Per Maruccia, 59 anni, originario di Castrignano dei Greci, è l’ennesimo sigillo di una carriera in cui ha dato lustro e magnificenza alla magistratura salentina.

Il neo pg, infatti, è stato sostituto procuratore presso il Tribunale per i minorenni di Lecce fino al 1990, e dell’ordinario fino all’ottobre 1999. Nel febbraio del 1994 è stato nominato componente della Direzione distrettuale antimafia di Lecce, incarico confermato per i due successivi bienni, nel 1996 e nel 1998. Eletto nel Consiglio Giudiziario di Lecce nel 1991 e nel 1997, dal 1999 al 2006 è stato consulente della Commissione parlamentare antimafia. In tale qualità è estensore e curatore di numerosi documenti parlamentari e Relazioni, tra cui quelle sull’omicidio di Peppino Impastato e sui beni confiscati alle mafie. Il Consiglio Superiore della Magistratura, nel 2004 gli ha attribuito il massimo punteggio nel concorso per sostituto procuratore nella Direzione nazionale antimafia. Il 15 giugno 2007 il Consiglio dei ministri lo ha nominato Commissario straordinario del Governo per la gestione e la destinazione dei beni confiscati ad organizzazioni criminali. E' stato inoltre sostituto procuratore generale presso la Procura della Repubblica di Roma. Maruccia è poi tornato nella sua provincia natale con il ruolo di avvocato generale della Corte d'appello (che comprende anche le province di Brindisi e Taranto), ovvero di viceprocuratore generale accanto al procuratore Giuseppe Vignola, di cui ha preso il posto.

Nella breve cerimonia il magistrato ha ringraziato il procuratore uscente Vignola, di cui “eredita lo spirito di servizio e l’abnegazione in una professione che dev’essere vicina alla gente”. Poi ha celebrato l’ex presidente della Corte d’appello Buffa, che in trent’anni di carriera lo ha guidato nel mondo del diritto. “Ringrazio la mia famiglia – ha aggiunto il nuovo procuratore generale – e sono orgoglioso di questo incarico, in una Procura importante, formata da pubblici ministeri eccellenti”. Alla cerimonia hanno partecipato anche l’ex procuratore generale Giuseppe Vignola, e il procuratore Cataldo Motta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    La questura informa: proroga permessi di soggiorno

  • Cucina

    Trìa, pasùli e mùgnuli: la ricetta della signora Laura

  • Fitness

    Rassodare il seno, ecco gli esercizi da fare

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento