Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Goletta Verde nel Salento: parte da Castro il giro per monitorare il mare pugliese

La storica imbarcazione di Legambiente torna a solcare il mare pugliese per verificarne la qualità. Il problema principale resta il sistema di depurazione delle acque reflue urbane. A Calimera tornano in libertà esemplari di rapaci notturni

LECCE – Inizia domani, giovedì, da Castro la perlustrazione in Puglia di Goletta Verde. E’ infatti previsto nella cittadina adriatica il primo dei cinque incontri promossi da Legambiente: i successivi saranno a Bari, Molfetta, Margherita di Savoia e Manfredonia. Come ogni estate l’associazione torna a verificare con campionamenti la qualità delle acque ma anche lo stato di salute dei litorali. La campagna itinerante è oramai giunta alla 29esima edizione e terminerà il 14 agosto in Friuli Venezia Giulia dopo essersi articolata in 32 tappe con oltre 200 attività di analisi.

In Puglia, ottava regione visitata in questo tour, Goletta Verde metterà infatti sotto la lente di ingrandimento punti critici e problematiche della gestione del mare e della costa della regione. Un quadro ancora a tinte fosche quello del “mare inquinato” in tutt’Italia, a causa di problemi strutturali del sistema di depurazione, che copre solo il 78,5 per cento della popolazione italiana. Un dato decisamente troppo basso rispetto agli obiettivi europei che, dopo due sentenze di condanna già pervenute, è valso nel 2014 l’apertura della terza procedura d’infrazione per il mancato rispetto della direttiva europea del 1991 sul trattamento delle acque reflue urbane.

Proprio per questo, il viaggio di Goletta Verde è anticipato da un team di tecnici di Legambiente che conduce un monitoraggio scientifico a caccia dei punti più critici, denunciando le situazioni che mettono maggiormente a rischio le nostre acque, informando la popolazione e sensibilizzando le amministrazioni sul fronte della depurazione. Analisi rese possibili anche grazie alle segnalazioni di cittadini e turisti inviate al servizio SOS Goletta (basta scrivere a sosgoletta@legambiente.it o mandare un sms al 346.007.4114).

Liberazione rapaci notturni

Il primo appuntamento dell’imbarcazione ambientalista sarà quindi domani a Castro dove, alle ore 18.30 al Castello Aragonese, si discuterà di “Salento, turismo sostenibile e area marina protetta delle grotte”. Una tavola rotonda alla quale prenderanno parte Alfonso Capraro, sindaco di Castro; Maurizio Manna, direttore Legambiente Puglia; Luciano Cariddi, sindaco di Otranto; Stefania Mandurino, Pugliapromozione Regione Puglia; Nicola Panico, presidente Parco regionale Costa Otranto - Santa Maria di Leuca. Coordina i lavori: Emanuela Desantis, presidente circolo Legambiente Castro.

E sempre domani appuntamento per gli amanti della natura presso e del Museo di storia naturale del Salento di Calimera – che si trova al primo chilometro della strada che da Calimera va a Borgagne -  a cura dell’Osservatorio faunistico della Provincia di Lecce. Alle 21.30 è in programma infatti la prima tappa de “I Signori della notte”, manifestazione giunta alla V edizione.

Nel corso della serata saranno reinseriti in habitat alcuni esemplari di rapaci notturni curati presso il Centro recupero fauna selvatica e sarà possibile effettuare una visita del parco faunistico in notturna. Sarà offerta anche una piccola degustazione di prodotti tipici, mentre per prendere parte al fuffet sarà necessario prenotare

Nella stessa occasione, inoltre, sarà aperta la mostra fotografica “I Signori della notte”, con le fotografie di Sandro Panzera dell’Osservatorio faunistico della Provincia di Lecce, che ritraggono esemplari di rapaci notturni originari del Salento. Uno sguardo sulla fauna locale, che permetterà di scoprire un patrimonio spesso ignoto alla maggior parte dei non addetti ai lavori. Un’opportunità per avvicinare questi  suggestivi animali, la cui fama, nei secoli, è stata spesso accompagnata da credenze e superstizioni.

La manifestazione sarà allietata dalla musica del gruppo Respiro: di scena il violino di Francesco Del Prete, una pedaliera multi-effetto per colorare ed elettrizzare suoni e timbri dello strumento ed una loop-machine che registra e sovraincide le varie tracce. Poi la voce, quella di Lara Ingrosso.  Per informazioni e prenotazioni: info@msns.it oppure 3206586561.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Goletta Verde nel Salento: parte da Castro il giro per monitorare il mare pugliese

LeccePrima è in caricamento