Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Porto Cesareo

Gommone si rovescia fra le onde: aggrappati alla chiglia, salvati in due

Attimi drammatici nelle acque mosse di Porto Cesareo. Due uomini della zona soccorsi da un battello pneumatico e da una motovedetta della guardia costiera

PORTO CESAREO – Un intervento meno rapido e forse, oggi, si starebbe scrivendo di una tragedia. Quanto mai provvidenziale è stato, allora, l’arrivo di una motovedetta della guardia costiera.

A Porto Cesareo, ieri pomeriggio, due uomini della zona, sui 40 anni uno e i 50 l’altro, hanno vissuto momenti difficili da dimenticare quando il gommone sul quale si trovavano, nel mare particolarmente mosso di questi giorni, si è rovesciato all’improvviso. I due sono così rimasti per interminabili minuti nell’acqua gelida e in balia delle correnti, aggrappati con le mani alla chiglia dell’imbarcazione.

E’ stata una chiamata dalla costa al 1530 ad avvisare la capitaneria di porto di Gallipoli della grave emergenza in atto. I militari si sono subito attivati e, con i sistemi di videosorveglianza dell’ufficio locale marittimo di Torre Cesarea, sono riusciti a individuare la posizione esatta del gommone, ormai semisommerso, notando anche le due persone in serio pericolo.

Video: il salvataggio tra le forti correnti 

Il soccorso è stato immediato. Sul punto dell’incidente sono stati smistati il battello pneumatico GC81 dal porticciolo di Porto Cesareo e la motovedetta Cp 327 arrivata solcando le onde da Gallipoli. Nonostante le condizioni quasi proibitive (basti pensare che l’ultimo bollettino della protezione civile ha diramato un’allerta gialla per la Puglia fin da ieri), il battello pneumatico è riuscito a raggiungere i due malcapitati e a recuperarli a bordo, riportandoli poi a terra.

Il gommone è stato recuperato in seguito, per evitare pericoli alla sicurezza della navigazione, e trascinato a sua volta in porto. Nonostante la disavventura, nessuno dei uomini ha avuto necessità di cure mediche. E ora la guardia costiera è al lavoro per ricostruire le dinamiche che hanno provocato l’incidente.

Si tratta, peraltro, del secondo salvataggio in poche ore, dopo quello avvenuto nelle acque di Torre Vado, dove sono stati salvati cinque norvegesi in balia delle onde su un veliero alla deriva per un guasto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gommone si rovescia fra le onde: aggrappati alla chiglia, salvati in due

LeccePrima è in caricamento