menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto LeccePrima (tutti i diritti riservati)

Foto LeccePrima (tutti i diritti riservati)

Case popolari, il Sunia: "In mille sono ancora in attesa di un alloggio"

Dopo il bando pubblicato nel mese di aprile dal Comune di Lecce per l'assegnazione delle case popolari l'elenco tarda ad arrivare. Il sindacato chiede spiegazioni. Il dirigente di Palazzo Carafa: "Per ora, nessuna graduatoria"

LECCE - A circa sei mesi, dal giorno della chiusura del bando, pubblicato il 5 aprile 2011, per la richiesta di assegnazione di un alloggio popolare al Comune di Lecce,  sarebbero più di mille le famiglie che starebbero aspettando di conoscere la graduatoria per l'assegnazione. A dichiararlo, i portavoce del Sunia, il sindacato nazionale unitario degli inquilini e degli assegnatari.

"Un numero altissimo di persone, che non ha una casa propria e che si rttrova in difficoltà economica. Ma, ad oggi, il Comune non sembra pronto a far sapere nulla. E teniamo conto che il termine massimo per redigere le graduatorie non dovrebbe superare i sei mesi", hanno fatto sapere i sindacalisti.  "Migliaia di famiglie non riescono più a sopportare i prezzi dei canoni di affitto del mercato privato e sono costrette a vivere in coabitazione con parenti o amici, o anche in locali antigienici " Ma la preoccupazione, in via Merine, è anche un'altra. Le case disponibili, infatti, non supererebbero la centinaia, il 10 per cento appena. Dati poco rassicuranti che, secondo i portavoce del Sunia, non dovrebbero vedere le questioni abitative "in coda all'agenda amministrativa". Quello che chiedono al sindaco, è il diritto a conoscere lo stato dei lavori di commissione e i tempi di pubblicazione della graduatoria. "il termine preventivato dei sei mesi è già scaduto".

Maurizio Guido, dirigente del settore Emergenza casa, di Palazzo Carafa, contattato dalla redazione, ha espresso diverse perplessità circa la pubblicazione, a stretto giro di posta, delle graduatorie. "Forse intorno alla metà dell'anno, riusciremo a sbloccare i primi posti", ha dichiarato. "La pratica è in fase  di istruttoria, per la graduatoria bisognerà attendere  i nuovi alloggi  in cantiere nella zona 167/A, 24 i primi. Al momento, invece, gli appartamenti già esistenti sono tutti occupati, dovremmo aspettare che si liberino per poi procedere con l'assegnazione".



 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Ciak con Sergio Rubini a San Cesario di Lecce

  • Arredare

    Frigorifero, ecco come scegliere quello giusto

  • Cura della persona

    Soap brows, il nuovo trend per sopracciglia piene e folte

  • Alimentazione

    La cannella, una spezia dalle mille virtù

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento