Navigazione in acque interdette, fioccano verbali ai diportisti per 6mila euro

Controlli serrati della Capitaneria di porto gallipolina nel fine settimana. E a Porto Cesarero soccorsa anche un'imbarcazione

GALLIPOLI – Finalmente il bel tempo si è fatto largo dopo un maggio disastroso e un primo scampolo di giugno non meno nefasto, dal punto di vista climatico, e in tanti, per il week-end appena trascorso, hanno deciso di rispolverare le proprie imbarcazioni per un giro in mare. Qualcuno anche troppo sotto costa. E così, non sono mancate le infrazioni accertate dalla guardia costiera della Capitaneria di porto Gallipoli e degli altri uffici dipendenti, che hanno elevato verbali per 6mila euro.  

Nell’ambito dell’operazione “Mare sicuro 2019”, sono stati predisposti pattugliamenti a terra e in acqua, per prevenire comportamenti poco corretti, come la navigazione nei pressi di zone vietate, poiché classificate ad alto rischio di pericolosità. 

Diverse sanzioni sono state comminate nei confronti di diportisti colti a navigare in aree interdette o con documenti di bordo non in corso di validità. Una in particolare ha riguardato il conduttore di un acquascooter che si era messo in mare in un orario non consentito, violando l’ordinanza che regolamenta la navigazione da diporto all’interno del compartimento.

Non solo. Durante i controlli via terra è emerso come tre stabilimenti balneari fossero privi delle dotazioni minime di sicurezza, contravvenendo all’Ordinanza della Capitaneria di porto di Gallipoli riguardante la sicurezza della balneazione. Inoltre, nella nottata di sabato 8 giugno, la motovedetta Cp 327 è intervenuta a seguito di una chiamata di soccorso effettuata da un diportista. Era rimasto alla deriva a circa 7 miglia da Porto Cesareo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giunta in zona, dopo aver accertato il buono stato di salute degli occupanti, i militari hanno assistito il diportista nel rispristino dell’avaria al motore garantendo di proseguire il viaggio in autonomia verso il porto di Campo Marino (Maruggio).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo al business della droga a Melissano: all’alba 23 in manette

  • Dpcm, la protesta nasce pacifica in centro. Ma poi partono gli scontri

  • Covid-19, aumentano i tamponi. Sono 611 i nuovi positivi e quindici i contagi nel Leccese

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: otto anni al padre e allo zio

  • Il tir si ribalta col carico di frutta: ferito conducente, positivo all’alcol test

  • Virus, stabile l’andamento del contagio. Picco di 43 casi nel Salento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento