Odissea sul notturno per Milano. Guasto alla cuccetta, tutti in bus

Alcuni viaggiatori hanno denunciato il disagio vissuto domenica, a seguito di un problema alla carrozza Comfort dell'Intercity Notte. "Riprotetti su un autobus, in tanti hanno rinunciato all'estenuante traversata dello Stivale

La stazione ferroviaria di Lecce

LECCE – L’Intercity Notte 752 diretto a Milano avrebbe dovuto lasciare la stazione di Lecce, nella serata di domenica, alle 21,20 in punto. Decine di futuri viaggiatori erano accalcati sul binario 3 quando è giunta la notizia: la carrozza numero 6, cosiddetta “Comfort”, ha subito un problema tecnico.

Un guasto meccanico che la società Trenitalia conosceva sin dal pomeriggio, predisponendo per tempo un pullman sostitutivo,  pronto sul piazzale antistante la stazione, per portare a destinazione tutti i passeggeri che avevano prenotato il posto nel vagone letto. Peraltro ad un costo, non proprio esiguo, di 83 euro.

Inevitabile la protesta da parte dei clienti, tra i quali anche famiglie con persone anziane e bambini che avevano scelto il “comfort” di una cuccetta, vedendosene tutto ad un tratto privati. Mentre alcuni di loro hanno abbandonato l’idea di mettersi in viaggio altri, più temerari, hanno optato per il bus-ripiego messo a disposizione dalla società ferroviaria.

Un minuto gruppo di viaggiatori, invece - tra i quali anche un uomo con l’urgenza di raggiungere Modena in tempi ragionevoli e “mattutini” per questioni di lavoro - sono montati a bordo delle carrozze “normali”, viaggiando praticamente in piedi lungo tutto lo Stivale.

Ma la traversata notturna a non è stata meno estenuante per i passeggeri dell’autobus, costretti a “godersi” un fuori programma fatto di innumerevoli tappe in tutti i principali centri della Puglia, con soste nelle città centro-adriatiche, fino al tour nei capoluoghi innevati delle’Emilia, prima di giungere nel cuore della Lombardia.  Con la schiena a pezzi e ore di ritardo.

“I viaggiatori che hanno accettato la trasferta su gomma riceveranno un rimborso pari alla differenza tra l’importo della cuccetta e il posto a sedere – ha dichiarata una portavoce dell'ufficio sampa pugliese di Trenitalia – mentre coloro che hanno deciso di rinunciare completamente al viaggio, riceveranno l’intera somma del titolo di viaggio”. La portavoce ha poi aggiunto: “E’ vero che il disagio si conosceva a partire dal pomeriggio, ma non era ovviabile. L’unica soluzione era, appunto, quella del bus sostitutivo. Già pronto nell’area del parcheggio della stazione, per cui i passeggeri non hanno neppure dovuto attendere minuti in più”, ha concluso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Lecce usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo al business della droga a Melissano: all’alba 23 in manette

  • Puglia, positivo il 13 per cento dei tamponi. Un cluster a Castrignano de' Greci

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: otto anni al padre e allo zio

  • Notte di terrore: entrano in casa in quattro, uomo bloccato e rapinato

  • Il lusso targato Renè de Picciotto: dal lido di Savelletri alla terrazza pensile di Lecce

  • Il tir si ribalta col carico di frutta: ferito conducente, positivo all’alcol test

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento