Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Sicurezza stradale, torna “Guido con prudenza”. Riparte la campagna contro le stragi

Dal 20 luglio, fino al 18 agosto, anche le strade del Salento, assieme a quelle di altre quattro regioni, saranno controllate dagli agenti di polizia stradale, nell'ambito della campagna di sensibilizzazione giunta alla decima edizione. Partita in collaborazione con Ania e Silb-Fipe, l'iniziativa premierà l'atteggiamento responsabile nei frequentatori di discoteche

Un momento della presentazione

LECCE – Una guida alla guida. E’ un’iniziativa nazionale della polizia stradale che, anche quest’anno, come negli ultimi dieci, coinvolge le province italiane più gettonate dai turisti, per contrastare il fenomeno dell’assunzione di alcol e stupefacenti al volante. A partire dal 20 luglio, fino al 18 agosto, in tutti i week-end le strade del Salento saranno invase, oltre che dai turisti, anche dalle volanti della polizia, attrezzati di precursori ed etilometri, ai quali i conducenti saranno sottoposti.

Con la collaborazione della Fondazione Ania per la sicurezza stradale, e il Silb-Fipe (Associazione italiana imprese di intrattenimento da ballo e di spettacolo), il litorali delle province di Lecce e Taranto saranno monitorati assieme alla riviera romagnola, alle litoranee venete e friulane  e a quelle della Versilia. Quattro aree dello Stivale in tutto, in una maxi campagna illustrata questa mattina negli uffici della questura leccese alla presenza, tra gli altri, della dirigente locale della stradale, Lucia Tondo, e di Maurizio Pasca, referente del Silb.

E’ stato quest’ultimo a sottolineare l’importanza di una simile collaborazione: “Servono controlli non soltanto nelle discoteche, dove l’alcol è consumato ormai poco, avendo costi esorbitanti, quanto all’esterno, per strada e anche nei parcheggi. Dove , spesso, le comitive dei ragazzi lasciano le bevande alcoliche nell’abitacolo delle auto, per poi uscire e consumarle direttamente nelle aree”.

Ma non si tratta di soli controlli. Saranno proprio i locali notturni a collaborare, per scongiurare il pericolo delle stragi sulle strade, che negli ultimi anni sono costate la vita soprattutto agli under 30 sulle vie del tacco. Nelle principali discoteche del Salento, tanto per cominciare, sarà disponibile un corner della sicurezza, con tanto di hostess e steward della Fondazione Ania, che forniranno informazioni alle comitive prima dei balli sfrenati. Ad aderire, dall'Adriatico allo Ionio, le più rinomate piste da ballo del sud.

Tra i gruppi verrà individuato un cosiddetto “bob”, il guidatore designato che indosserà un braccialetto per essere riconosciuto il quale, scegliendo di non bere, riaccompagnerà a casa i propri amici. Al banco, saranno distribuiti alcol test monouso, per permettere a tutti i clienti del locale di testare in autonomia la propria idoneità alla guida. A fine serata, poi, il “bob” dovrà sottoporsi all’esame, per dimostrare di essere sobrio e di essere in grado di mettersi al volante, guadagnandosi persino un gadget. Se poi, una volta in strada, il conducente dovesse incappare in un controllo, confermando anche lì l’assenza di alcol in corpo, gli agenti di polizia regaleranno biglietti omaggio per la discoteca, per il fine settimana successivo. Dimostrando che il divertimento che non fa necessariamente rima con tragedia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza stradale, torna “Guido con prudenza”. Riparte la campagna contro le stragi

LeccePrima è in caricamento