Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Minervino di Lecce

"Ha tentato di violentarmi", ma per lo psichiatra è affetta da psicosi delirante

La donna aveva denunciato un 82enne, la cui difesa ha dimostrato l'inattendibilità della presunta vittima e ottenuto l'assoluzione

LECCE – Si è conclusa con una sentenza di proscioglimento la vicenda giudiziaria che vedeva come protagonista un 82enne di Minervino accusato di tentata violenza sessuale nei confronti di una sua concittadina 51enne. La Procura aveva chiesto il rinvio a giudizio dell’anziano, accusato di essersi introdotto in casa della presunta vittima e di aver tentato di abusare di lei.

Nel corso dell'udienza preliminare la difesa dell’imputato, assistito dagli avvocati Rita Ciccarese e Francesco Calcagnile, ha contestato la ricostruzione dei fatti così come denunciati dalla donna. In particolare, i legali hanno messo in luce i vari disturbi mentali da cui è affetta la donna, il cui racconto, dunque, non risultava attendibile.

Il gup Carlo Cazzella, pertanto, ha disposto la perizia psichiatrica sulla parte offesa, affidando l'incarico a Domeinco Suma. Lo psichiatra ha stabilito, nella sua consulenza, che la donna è affetta da “psicosi delirante cronica” e “non in grado di rendere testimonianza”. Il giudice, dunque, ha condiviso e accolto in pieno la tesi difensiva e ha emesso sentenza di non luogo a procedere per l'imputato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ha tentato di violentarmi", ma per lo psichiatra è affetta da psicosi delirante

LeccePrima è in caricamento