Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Hardware e software, un master per colmare carenze

L'Università promuove il corso in Ingegneria della strumentazione per formare figure nell'ambito di un settore, quello della progettazione e gestione hardware e software, carente di professionisti

computer

"Il mercato delle competenze tecniche registra da oltre un ventennio, una significativa carenza delle professionalità in materia di progettazione e gestione hardware e software, in particolare nel settore della strumentazione". E' un dato di rilievo, ed è sottolineato dagli organizzatori del master universitario in Ingegneria della strumentazione. I quali, proprio per fare fronte a questa insufficienza di figure ad hoc hanno promosso un corso presso l'Università del Salento. "Il Master - spiegano - ha l'obiettivo di offrire un quadro esaustivo delle problematiche tecnico-scientifiche e di diffondere una maggiore conoscenza della scienza delle misure e dell'Ingegneria della strumentazione all'interno del tessuto produttivo e nel contesto più avanzato della ricerca".

Sono aperte le iscrizioni, dunque, presso la facoltà di Ingegneria di Lecce. Per i laureati di secondo livello o quinquennali residenti in Puglia, disoccupati ed inoccupati, è possibile usufruire delle borse di studio del bando della Regione Puglia "Bollenti Spiriti" (https://www.regione.puglia.it/burp_doc/pdf/xxxix/N058straord_10_04_2008.pdf). Il Master, che dà diritto all'acquisizione di 60 crediti formativi, è riservato a laureati specialistici in Ingegneria, Fisica o Chimica o laureati del vecchio ordinamento in Ingegneria, Fisica o Chimica. Ciascun partecipante può scegliere presso quale ente svolgere la sua attività di stage, a seconda delle proprie aspirazioni ed attitudini. Gli studi sono promossi dalle competenze presenti all'interno del dipartimento di Ingegneria dell'innovazione dell'Università del Salento, da esperti del dipartimento di Elettrotecnica ed Elettronica del Politecnico di Bari e dal dipartimento d'Ingegneria per l'ambiente e lo sviluppo sostenibile della II facoltà d'Ingegneria del Politecnico di Bari.

I corsi godono del patrocinio il tutto con il patrocinio dell'associazione italiana Gruppo misure elettriche ed elettroniche (Gmee), presso il dipartimento di Elettrotecnica del Politecnico di Milano. Ulteriori informazioni si possono acquisire sul sito https://www.ing.unile.it nella sezione master. Il referente del corso è il professor Aimè Lay-Equakille del dipartimento di Ingegneria dell'innovazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hardware e software, un master per colmare carenze

LeccePrima è in caricamento