Cronaca

Hashish nascosto dietro il divano, l’arrestato: “Col mio stipendio, non arrivavo alla fine del mese”

Revocati i domiciliari per la coppia di Carmiano finita nei guai quattro giorni fa, dopo la perquisizione in casa dei carabinieri. Dopo l’interrogatorio, la 22enne è tornata in libertà, mentre il ragazzo avrà l’obbligo di presentarsi alla polizia giudiziaria

CARMIANO - E’ tornata in libertà la giovane coppia di Carmiano, arrestata quattro giorni fa per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Stiamo parlando di Divier Saly, di 24 anni, e di Nancy Quarta, di 22, in casa dei quali i carabinieri avevano trovato cinque panetti di hashish del peso di cento grammi ciascuno distribuiti in altrettanti involucri di cellophane sottovuoto, custoditi in una busta di plastica con su scritto “business”, nascosta dietro un divano, più due grammi della stessa sostanza già confezionati in dose su un tavolo.

La revoca dei domiciliari è stata disposta dal giudice Alcide Maritati dinanzi al quale ieri si è tenuto l’interrogatorio di convalida. Alla presenza dell’avvocato difensore Cosimo D’Agostino, entrambi hanno risposto a tutte le domande: la ragazza ha respinto fermamente le accuse, mentre il convivente si è assunta la responsabilità esclusiva sulla vicenda, affermando di aver iniziato a spacciare perché quanto guadagnava col suo lavoro non gli avrebbe permesso di arrivare alla fine del mese.

Per Quarta, il giudice ha ritenuto che non emergano indizi tali da giustificare l’adozione di una misura cautelare, considerato quanto dichiarato sia dal 24enne sia dalla stessa indagata che sarebbe stata contraria all’attività illecita intrapresa dal compagno. Solo a quest’ultimo, il gip ha imposto l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

A eseguire il controllo in casa della coppia, erano stati i carabinieri della stazione di Carmiano, con i colleghi della sezione radiomobile di Campi Salentina e il nucleo cinofilo di Modugno.

Al termine della perquisizione, oltre alla sostanza stupefacente, erano stati trovati anche due bilancini di precisione, materiale per confezionare le dosi, un coltello a serramanico e un foglio sul quale erano stati annotati nominativi e in corrispondenza di questi importi di denaro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hashish nascosto dietro il divano, l’arrestato: “Col mio stipendio, non arrivavo alla fine del mese”

LeccePrima è in caricamento