menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I droni tornano in volo nel week-end. E intanto, tre sanzioni nel capoluogo

A Lecce pronti a verifiche approfondite per il fine settimana. La polizia locale ha controllato oggi 240 cittadini in movimento

LECCE – I droni tornano in volo. Anche domani. Arriva il fine settimana, le condizioni meteorologiche primaverili portano ormai una costante di 20 gradi, almeno di mattina, e così c’è necessità di controllare meglio la città. Protezione civile e Settore ambiente, lo faranno anche sabato e domenica con i loro dispositivi in grado di controllare il territorio dall’alto e notare eventuali movimenti sospetti.

Intanto, oggi, la verifica degli spostamenti sul territorio comunale è stato garantito dai consueti posti di controllo predisposti dalle pattuglie della polizia locale. Oggi le pattuglie hanno fermato cittadini in piazza Vittorio Aymone, piazza Tancredi, via Francesco Rubichi, via Gramsci, via Benedetto Croce, via Po, via Alessandro Manzoni e via Bari, così come nei principali viali della città, all’altezza della rotatoria di viale Porta d’Europa e di quella sulla strada provinciale 364 Lecce-San Cataldo. 

Acquisite, in tutto, 240  autocertificazioni. Le contestazioni, in tre casi. A un uomo di Lizzanello che non sarebbe stato in grado di fornire alcuna valida motivazione allo spostamento nel capoluogo; a una donna leccese, residente in zona Stadio, fermata in via San Cesario con uno scontrino rilasciato da un negozio di Lequile;  a un uomo, per lo spostamento ingiustificato del figlio sedicenne, che viaggiava con lui su una moto fermata sulla Lecce-San Cataldo. Controllate anche 34 attività commerciali, la cui modalità di apertura al pubblico avrebbe garantito l’applicazione delle misure di distanziamento sociale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento