Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Morciano di Leuca

I furti sotto l'ombrellone della casalinga di 53 anni

Aspetto irreprensibile, atteggiamento sospetto. La signora, scoperta da alcuni villeggianti, è stata condotta in caserma dai carabinieri. Qui ha tirato fuori portafogli e cellulari. E' stata deferita

Torre Vado (immagine dal web).

Altro che i soliti ragazzacci in boxer che si aggirano sulle spiagge per compiere furtarelli. Ad alleggerire i villeggianti di portafogli e telefoni cellulari sull'arenile di Torre Vado, marina di Morciano di Leuca, era un'insospettabile casalinga di 53 anni dalla mano decisamente lesta. La donna, di Specchia, si recava a mare come una normale bagnante, e facendo leva anche sul suo inappuntabile aspetto di signora garbata, riusciva a mettere in saccoccia quanto le veniva semplice arraffare allungando una mano, magari mentre i proprietari si trovavano in acqua per un bagno refrigerante, o stesi ad occhi chiusi a prendere la tintarella.


Ma la signora, non essendo avvezza alle "leggi" del crimine (ad un controllo, è risultata incensurata), per cui dopo i primi due o tre furtarelli avrebbe fatto meglio a cambiare zona, preso gusto con i colpi a raffica, alla fine s'è fatta scoprire. A svelare il suo atteggiamento sospetto, giudicato a dir poco? furtivo, proprio uno dei bagnanti, che intuite le cattive intenzioni della 53enne, ha chiamato il 112 chiedendo l'intervento di una pattuglia. Sul posto sono arrivati i carabinieri della compagnia di Tricase i quali hanno deciso di convocare i presenti in caserma, per un deciso fuori programma domenicale. Ed è qui che la vicenda è stata appurata. La donna ha tirato fuori portamonete e telefonini rubati poco prima in spiaggia, e s'è beccata una denuncia per furto aggravato alla Procura della Repubblica di Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I furti sotto l'ombrellone della casalinga di 53 anni

LeccePrima è in caricamento