Cronaca Melissano

"I gemellaggi di Melissano: ma servono a qualcosa?"

Roberto Tundo, capogruppo di "Melissano cambia" attacca la Giunta Falconieri: "Prima Ogrodzieniec, ora Tuczno. Ma questi scambi con città polacche hanno portato solo spese e nessun giovamento"

"Sono proprio necessari tutti i gemellaggi che il Comune di Melissano sta realizzando con i paesi della Polonia? Se era giusto e condivisibile gemellarsi con il Comune di Verghereto, paese dove ha manifestato il proprio apostolato di fede Don Quintino Sicuro, appare privo di validi motivi il gemellaggio con Ogrodzieniec ed ora il nuovo gemellaggio con un altro paese polacco, Tuczno". A parlare è Roberto Tundo, dirigente nazionale di An e capogruppo di "Melissano cambia".

"Questa storia che il Comune di Melissano si deve gemellare con qualcuno o con qualcosa, a noi non va bene - dice Tundo. Siamo d'accordo con i gemellaggi che hanno alla base delle motivazioni forti. Perché, quando c'è un gemellaggio, ci devono essere dei validi motivi che giustifichino l'intesa fra due Comuni che decidono un'esperienza insieme. Prendiamo il gemellaggio con il Comune di Verghereto. Sin dal primo momento abbiamo condiviso l'iniziativa perchè la vita di don Quintino Sicuro ha legato il Comune di Melissano, dove è nato, con il Comune di Verghereto, dove ha manifestato il suo apostolato di fede. Non abbiamo, invece, mai condiviso il gemellaggio con il Comune polacco di Ogrodzieniec".

"Nel mese di agosto del 1999, il Comune di Melissano, sindaco Roberto Falconieri - dice Tundo -, si gemellò con Ogrodzieniec. La delibera del Consiglio comunale di Melissano che suggellava tale gemellaggio sottolineava 'le grandi possibilità di scambi culturali, turistici, sportivi ed economici che tutti i paesi dell'Est possono offrire'". Da allora - prosegue - si sono svolti diversi incontri finalizzati al consolidamento dell'iniziativa. Delegazioni del Comune di Melissano sono andate a fare visita ai polacchi, altre volte delegazioni di Ogrodzieniec sono state ospitate dal Comune di Melissano che ci ha tenuto a fare bella figura con gli ospiti offrendo pranzi, cene, musiche, balli e visite guidate. Si sono spesi milioni di lire e, poi, migliaia di euro".

"'La collaborazione, l'amicizia e la solidarietà che avvicinano i Comuni di Melissano e di Ogrozieniec, come sosteneva il sindaco Roberto Falconieri, daranno senz'altro risultati tali, da permettere uno sviluppo economico, sociale e culturale per la nostra comunità, per i giovani e per le generazioni future'. In verità - dice Tudo -, di tutto questo 'sviluppo economico, sociale e culturale' i cittadini di Melissano non se ne sono accorti." Neppure oggi - prosegue l'esponente di An - i cittadini sanno che il sindaco Roberto Falconieri e l'assessore Giovanni Caputo nel mese di ottobre 2007 hanno partecipato ad una cerimonia che si è svolta ad Ogrodzieniec. Questo gemellaggio è così importante (si fa per dire) che di quello che si fa non lo conosce quasi nessuno: e meno male che doveva servire 'per rafforzare il legame delle due comunità'".

"La storia dei gemellaggi, non finisce qui. Da tempo al Comune di Melissano stanno lavorando per un nuovo gemellaggio sempre con un paese polacco. (Perché, poi, solo con i polacchi? Mistero) Il fatto nuovo è questo. La Giunta comunale di Melissano ha raccolto un invito del Comune polacco di Tuczno ed ha inviato nel mese di maggio 2007 una delegazione per un 'incontro finalizzato alla conoscenza delle due comunità'. Dicono gli amministratori melissanesi che i delegati del Comune di Melissano hanno posto 'le basi per un futuro gemellaggio, condividendo importanti linee guida per un fattivo scambio culturale, turistico ed economico'. Quattro mesi dopo a Melissano, il Comune ha ricambiato ai polacchi di Tuczno l'ospitalità ricevuta. A marzo 2008, infine, una delegazione del Comune di Melissano guidata dal sindaco Falconieri si è recata nel paese polacco di Tuczno per partecipare alla cerimonia inaugurale del palazzetto dello sport. Per il momento siamo ai preliminari, ma il fine è chiaro - conclude Tundo -: ci attende un nuovo gemellaggio".


In Evidenza

Potrebbe interessarti

"I gemellaggi di Melissano: ma servono a qualcosa?"

LeccePrima è in caricamento