Il 38enne di Vernole residente in Friuli morto a causa di un'emorragia gastrica

Eseguita questa mattina l'autopsia sul corpo di Straugo Faggiano, il 38enne deceduto improvvisamente venerdì. A causare la morte dell'uomo è stata un'emorragia gastrica dovuta, probabilmente, all'assunzione di almeno due farmaci

 

LECCE – E’ stata eseguita questa mattina, dal medico legale Roberto Vaglio, l’autopsia sul corpo di Straugo Faggiano, l’uomo di 38 anni originario di Vernole deceduto improvvisamente venerdì scorso. Dall’esame autoptico, è emerso che a causare la morte del 38enne è stata un’emorragia gastrica, dovuta anche all’assunzione di almeno due farmaci a breve distanza di tempo e forse a digiuno: un antinfiammatorio e un antipiretico.  Il medico legale, infatti, ha rilevato la presenza di alcune ulcere gastriche. Bisognerà comunque attendere i risultati degli esami istologici per avere un quadro più chiaro della vicenda e delle cause della morte.

Faggiano era tornato a casa, nella sua Vernole, per trascorrere con la famiglia e gli amici il ponte per le festività del primo maggio. Giorni di festa, da vivere in allegria, che si sono trasformati in tragedia. L’uomo, 38 anni, originario del comune a pochi chilometri dal capoluogo salentino, ma residente in provincia di Udine, dov'era impiegato presso una ditta che produce profilati in alluminio, è morto improvvisamente, a poca distanza dall’assunzione nella serata di  un farmaco antipiretico.

Sembra che il 38enne avesse accusato, sin dalla mattina, un forte mal di testa, che nel corso della giornata è aumentato sempre di più. Da lì la decisione di assumere dei farmaci per placare l'emicrania. Poco dopo, però, Faggiano, che si trovava a casa dei genitori, avrebbe accusato un malore che in pochi istanti avrebbe spezzato la sua giovane vita. Inutile, seppur tempestivo, l'arrivo dell'ambulanza del 118. I sanitari, infatti, non hanno potuto far altro che costatare il decesso dell'uomo. Sul posto anche i militari dell'arma, che stanno svolgendo tutti gli accertamenti del caso. La vicenda è finita all'attenzione del magistrato di turno, il sostituto procuratore Stefania Mininni, che ha aperto un fascicolo per accertare le cause della morte del 38enne. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: conducente in arresto

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

  • Dalla perquisizione della vettura spunta la droga: coppia di fruttivendoli nei guai

  • Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

Torna su
LeccePrima è in caricamento