Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Il Capo della Polizia torna in visita nel Salento per il progetto "Io posso"

Il prefetto Gabrielli, dopo aver sottoscritto a maggio il protocollo per il lido per disabili, traccia un bilancio dell'attività

Il capo della polizia di Stato nel Teatro Apollo.

LECCE -  A maggio scorso, presso il Teatro Apollo, alla presenza del Capo della Polizia, è stato firmato il protocollo di intesa tra il ministero dell’Interno - Dipartimento della pubblica sicurezza e l’associazione 2HE - Center for Human Health and Enviroment.

Il protocollo - sottoscritto dal prefetto Franco Gabrielli e dal presidente pro tempore dell’associazione, l'avvocato Giorgia Rollo, ha consentito la piena realizzazione del progetto “La terrazza - tutti al mare”, nato da un’idea dell’assistente capo della polizia di Stato Gaetano Fuso, 40 anni, in quiescenza poiché costretto alla totale immobilità da una grave patologia invalidante (Sla), e portato avanti dall’associazione 2HE.

Il progetto “La terrazza - tutti al mare”, rientra nelle finalità dell’associazione 2HE, nell’ambito del più ampio progetto “Io posso” e prevede la possibilità di garantire l’accesso ad un tratto di spiaggia libera, in località San Foca (comune di Melendugno), a persone con gravi disabilità motorie.

Come negli anni passati, l’associazione ha avuto il sostegno del Comune di Melendugno che, con la sottoscrizione di una convenzione, ha affidato la gestione di un tratto della spiaggia libera del demanio comunale per impiantare un’area attrezzata e accessibile a persone affette da Sla o con altre disabilità neuromotorie. La natura del servizio offerto dall’associazione è stata completamente gratuita e al tempo stesso specializzata nell’assistenza di bagnanti affetti da patologie gravemente invalidanti. Tra i servizi assicurati sulla spiaggia vi è anche la presenza di personale per il salvamento.

Per la stagione estiva 2017, che si è sviluppata dal mese di giugno al mese di settembre, grazie alla sottoscrizione del protocollo di intesa con il dipartimento della pubblica sicurezza, l’associazione 2HE ha potuto contare sull’assistenza degli agenti appartenenti ai gruppi sportivi delle Fiamme Oro, che contemplano tra i propri settori sportivi la disciplina del nuoto per salvamento, praticata per fini istituzionali quali la vigilanza e la sicurezza nelle acque marine interne e piscine. Peraltro, anche in seguito alla sottoscrizione della convenzione con il Cip (Comitato italiano paraolimpico) del 12 marzo 2012, l’attività istituzionale delle Fiamme Oro viene svolta in armonia con i principi di tutela della salute attraverso lo sport, anche in favore delle persone affette da disabilità.
In occasione della chiusura della stagione estiva appena trascorsa, domani mattina 17 settembre, alle ore 12.30,  il capo della polizia sarà al lido balneare “La terrazza - tutti al mare”, per salutare tutto lo staff organizzativo ed i poliziotti delle “Fiamme Oro” che,  nello spirito di collaborazione e solidarietà che contraddistingue la polizia di Stato, hanno svolto per tutta la stagione estiva il servizio di assistenti bagnanti.

Un saluto particolare sarà rivolto all’artefice della splendida iniziativa, Gaetano Fuso, poliziotto, purtroppo non più in servizio, che sin da subito ha manifestato profonda gratitudine per l’impegno che la Polizia di Stato ha dedicato anche in un settore così impegnativo quale quello della solidarietà nei confronti di persone disabili.  
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Capo della Polizia torna in visita nel Salento per il progetto "Io posso"

LeccePrima è in caricamento