Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Miggiano

Il carico di eroina a Miggiano da riportare a Treviso

Arrestato dai carabinieri un turista veneto: stava per salire sul treno e ripartire verso il Nord con 40 grammi di sostanza stupefacente, dopo un periodo di vacanza nel Salento con la compagna

Ah, le agognate, meritate ferie. Dove si va, quest'estate? Ma è ovvio, nel Salento. Il Salento, lu sule, lu mare lu ientu. E la roba. Di quella buona. "Ce dici, ne portiamo un po' su da noi?" Denis Faloppa, trevigiano, 31enne, muratore, aveva fatto il pieno. Di eroina. A Miggiano ha trascorso le vacanze con la ragazza. Posto incantevole. Anfratti sul quel mare limpido. E l'eroina per sentirsi, come dire, più su. Ma anche da rivendere, possibilmente. E farci bei soldi. La sua frequentazione con certi ambienti locali non è però sfuggita, nei giorni di vacanza, ai carabinieri di Specchia. L'hanno tenuto d'occhio, fino a bloccarlo mentre stava per salire sul treno, la ragazza al seguito, per arrivare nel capoluogo, e da qui prenderne un altro che l'avrebbe ricondotto in Veneto.


La perquisizione nelle valige ha portato al rinvenimento dell'eroina. Quaranta grammi in tutto, tanta da confezionare 150 dosi. Faloppa è stato arrestato. Farà una porzione di vacanze in più nel Salento. Forzate, s'intende. Nel carcere di Borgo San Nicola, a Lecce, dove è stato accompagnato. La compagna, una 30enne, è stata segnalata come assuntrice di sostanze stupefacenti per uso non terapeutico. E intanto, nel corso di altri servizi antidroga i carabinieri della compagnia di Tricase hanno segnalato al prefetto di Lecce, come assuntori di droghe, altri dieci giovani ed operato sequestri di pasticche di ecstasy, oltre che di hashish, di marijuana e di eroina ad Alessano, Santa Maria di Leuca, Tricase e Specchia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il carico di eroina a Miggiano da riportare a Treviso

LeccePrima è in caricamento