Il Carnevale di Martignano. "Riscoprire la tradizione"

Divertimento, musica e scherzi, il Carnevale è da sempre questo, anche in un piccolo comune della Grecìa Salentina. Ma sono sempre di meno coloro che si mettono "in gioco" per costruire i carri

IMG_0347
LeccePrima.it, nell'ambito del progetto "Alternanza scuola-lavoro" dell'istituto "Francesca Capece" di Maglie, indirizzo linguistico Brocca, come altre aziende che operano nel settore della comunicazione, ospiterà fino a marzo del 2010, una volta la settimana, alcuni studenti. I quali potranno seguire da vicino il lavoro di redazione e provare a cimentarsi con il giornalismo on-line. Ecco un altro lavoro di Enrico Precone e Stefano Mangione, entrambi ragazzi di 16 anni che frequentano la III A del liceo magliese, questa volta incentrato sul Carnevale.

Divertimento, musica e scherzi, il Carnevale è da sempre questo, anche in un piccolo comune della Grecìa Salentina come Martignano dove il 14 febbraio si terrà la 31° edizione del Carnevale Popolare Martignanese. Accorreranno numerosi carri allegorici e gruppi mascherati che animeranno la giornata e porteranno allegria; come sempre la partenza è fissata per le ore 14 presso Largo Convento e dopo aver sfilato per le vie del paese, tutti si concentreranno in piazza della Repubblica per assistere alle premiazioni e agli spettacoli canori; la giornata si concluderà con una serata dedicata alla gastronomia e al cabaret.

A questo bisogna aggiungere la tradizione de " la morte dellu Paulinu", una rappresentazione comico-teatrale che si terrà martedì 16 febbraio in cui, celebrando la scomparsa di questo personaggio, gli attori mettono in risalto i fatti più rilevanti accaduti nel paese nel corso dell'anno. Oltre a questa consuetudine, che non cadrà mai, da qualche anno a questa parte però, sembra che la tradizione carnevalesca sia trascurata, sia dalle autorità locali, sia dai cittadini, che non sarebbero più interessati come un tempo. Così abbiamo chiesto il parere di Franco Rosato, presidente della Pro Loco di Martignano, che da anni è coinvolto attivamente per non far perdere lo spirito carnevalesco.

D. Perché la tradizione del Carnevale martignanese si sta perdendo?

R: "Innanzitutto mancano i finanziamenti e i locali per costruire i carri e, cosa più importante, non c'è più interesse da parte della gente, a cominciare dagli adulti, fino agli adolescenti".

D. Come bisogna attirare la gente?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
R. "La gente deve riscoprire da sola lo spirito carnevalesco e ci deve essere la buona volontà da parte di tutti per partecipare attivamente". Eppure ad assistere alla sfilata accorrono migliaia di persone, come mai sono poche quelle che si vogliono mettere in "gioco"? Bisogna fare un sacrificio per mandare avanti tutto ciò, a cominciare da noi giovani fino appunto ai grandi, i quali con la loro esperienza potranno guidarci a riscoprire questo grande evento. Ma come si suol dire, the show must go on, e senza demoralizzarsi, a Martignano, molti ragazzi di tutte le età e adulti, da più di un mese stanno lavorando tutti i pomeriggi per costruire una magnifica struttura che, naturalmente, riguarderà alcune scottanti situazioni politiche che stanno caratterizzando l' Italia. Un ruolo importante è svolto anche dalle scuole, sia elementari che medie, le quali ogni anno si impegnano a formare dei variopinti e originali gruppi mascherati. Invitiamo tutti ad assistere a questa sfilata, ne varrà veramente la pena e soprattutto, il divertimento è assicurato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripresa del virus in provincia di Lecce: 33 i positivi, tra questi bimbo di 4 mesi

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Covid-19, venti nuovi positivi in Puglia. Quattro in provincia di Lecce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento