Il Consiglio di Stato: sì al parco eolico di Martignano

Il Consiglio di Stato dice sì al parco eolico di Martignano e sospende gli effetti della sentenza del Tar di Lecce di annullamento della autorizzazione regionale per la costruzione dell'impianto

pale-oliche-4[1]
Il Consiglio di Stato dice sì al parco eolico di Martignano e sospende di fatto gli effetti della sentenza del Tar di Lecce di annullamento della autorizzazione regionale rilasciata per la costruzione dell'impianto eolico. In un comunicato della Maestrale Green Energy, che per conto della sua controllata, la Neoanemos srl, è impegnata nella costruzione del parco eolico a Martignano, il presidente della Neoanemos srl Carlo Durante afferma: "Chiaramente l'ordinanza lascia presagire il rigetto definitivo del ricorso presentato dal sedicente ‘Comitato contro l'Eolico Selvaggio' e la conferma della piena legittimità dell'autorizzazione alla costruzione del parco. La decisione del Consiglio di Stato consentirà finalmente di ultimare la costruzione del parco eolico non appena sarà revocato il sequestro cautelare disposto dalla procura di Lecce".
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'avvocato Emanuele Alemagna, componente del collegio difensivo della Neoanemos srl, aggiunge: "Riservandomi di leggere la decisione nella sua interezza, posso anticipare che la stessa costituisce un chiaro segnale da parte della massima giurisdizione amministrativa dello Stato che la strenua opposizione del Comitato è meramente pretestuosa e del tutto infondata. Mi auguro che questo segnale aiuti a dissipare una volta per tutte i dubbi fomentati dal Comitato che hanno motivato il sequestro del cantiere da parte della magistratura penale di Lecce ed a ristabilire la certezza del diritto. Il prossimo 30 giugno ci sarà l'udienza preliminare davanti al GUP di Lecce, nella quale avremo modo di ulteriormente dimostrare che il rilascio dell'autorizzazione è pienamente legittimo e l'ipotesi dell'abuso edilizio è assolutamente infondata.".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripresa del virus in provincia di Lecce: 33 i positivi, tra questi bimbo di 4 mesi

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Covid-19, venti nuovi positivi in Puglia. Quattro in provincia di Lecce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento