Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca

Il fascino della Città dei Martiri sotto una nuova luce

Ha fatto il suo esordio l'illuminazione dell'area che interessa l'ingresso del borgo antico: intuizione azzeccata che ridona un'aura di suggestione al patrimonio artistico e storico

Porta Alfonsina.

Otranto registra il brillante esordio della nuova illuminazione delle mura tra Porta Terra e la cosiddetta Porta Alfonsina. La nuova collocazione dei faretti di illuminazione pubblica, predisposti all'ingresso del borgo antico, infatti, nella piazza triangolare che unisce le due porte d'ingresso cittadine, ricche di valore storico e simbolico, finalmente rende giustizia al contesto. Il borgo antico, dunque, torna a scoprirsi suggestivo ed affascinante, grazie ai fasci di luce ben indirizzati verso punti tradizionalmente frustrati dalle precedenti illuminazioni, mai davvero in grado di valorizzare il patrimonio artistico e storico di una delle zone più caratteristiche e belle della "città dei Martiri".

La parte migliore della nuova collocazione dei fari è quella ricadente sulla "Porta Alfonsina", costruita nel 1481, ad un anno di distanza dal sacco della città a opera dei Turchi, ed intitolata ad Alfonso, duca di Calabria, in ricordo della liberazione dagli invasori, proprio perché una zona non pienamente valorizzata fino a qualche giorno fa. La nuova soluzione ridà luce ad un punto nevralgico della città, soprattutto nella valorizzazione delle pareti superiori del piccolo tunnel della Porta Alfonsina, dove ormai da tempo regnava indisturbata la "tenebra", e che oggi, passando il gioco di parole, "vedono la luce".

Azzeccata, dunque, la rimozione della recente collocazione dei fari, che nelle settimane passate avevano dominato il torrione della Porta Alfonsina come una corona ornamentale: la scelta precedente non aveva ottenuto alcun beneficio in termini di luce e di ottimizzazione del patrimonio artistico e sicuramente lasciava molto a desiderare dal punto di vista estetico. La felice intuizione permette di riappropriarsi di piccole sfaccettature che, fino a qualche giorno fa, potevano solo essere immaginate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il fascino della Città dei Martiri sotto una nuova luce

LeccePrima è in caricamento