Cronaca Spongano

Il frantoio vende beni per sfuggire al fisco

La guardia di finanza ha scoperto una società di Spongano che deve all'erario oltre 2 milioni di euro. Sull'azienda l'ombra della bancarotta fraudolenta

Non avevano pagato il fisco per oltre 2,3 milioni di euro. Ma non sono sfuggiti all'occhio attento della guardia di finanza. I militari della tenenza di Tricase hanno accertato che gli amministratori di una società avevano venduto gli immobili dell'azienda per condurla al fallimento, stratagemma per sottrarsi al fisco. Si tratta di un frantoio sito a Spongano, il cui socio unico è il nucleo familiare. I militari della guardia di finanza stanno accertando se le vendite dei beni siano reali.


Altrimenti si configurerebbe una fattispecie di bancarotta fraudolenta. La scoperta dell'evasione è avvenuta grazie ai soliti controlli economici e finanziari, che hanno consentito di scoprire le omesse dichiarazioni all'erario, ma anche i mancati versamenti annuali, fra cui quello dell'iva. La società era stata affidata a un curatore fallimentare, il quale è impegnato in collaborazione con la guardia di finanza al recupero delle somme dovute allo Stato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il frantoio vende beni per sfuggire al fisco

LeccePrima è in caricamento