Cronaca

Il lotto premia il Salento: vinti oltre 140mila euro

Due corpose vincite fra Lecce e Guagnano nelle ricevitorie dei fratelli Sergi del capoluogo e "L'angolo della fortuna " del comune nord-salentino. Più di 50mila euro nella prima, 76mila nella seconda

La ricevitoria di Guagnano. Ormai sta diventando meta di molti giocatori.

Salento inondato dalla fortuna. E sì che ci vuole, in tempi di recessione economica dichiarata e su scala globale, qualcosa da mettere da partew. Due corpose vincite sono state messe a segno nelle scorse ore, fra Lecce e Guagnano, in altrettante ricevitorie. La più grossa proprio nel comune nord-salentino, nella solita ricevitoria "L'angolo della fortuna " di Laura Presta, diventata ormai meta di giocatori provenienti da ogni dove (e sì che il nome sembra davvero azzeccato). Il gioco del lotto ha premiato uno scommettitore la cui identità, come sempre, è avvolta da un alone di mistero. Chi sarà il fortunato che ha incassato oltre 76mila euro? Questo non è dato saperlo. Certo è che con una giocata multipla sulle ruote di Roma e di Bari ha azzeccato l'estrazione dei numeri ritardatari.

E non è finita qui. Perché, si diceva, la Dea Bendata ha voluto premiare anche il capoluogo. La vincita, in questo caso, è esattamente di 57mila 261,51 euro. A comunicarla è la tabaccheria-ricevitoria dei fratelli Sergi, che esultano: "All'Aria Sana è festa del lotto". Dalla loro rivendita di via San Cesario uno dei due titolari, Ivan, annuncia: "Il tanto atteso 79 su Roma, centenario, ha fatto capolinea nell'estrazione di ieri sera regalando migliaia di euro. Un giocatore ha realizzato ben 47 ambi e 12 terni con la combinazione 79-76 abbinata al 37 ed al 7". Anche in questo caso, la ricevitoria non è nuova a vincite di una certa entità. "E' vero - conferma Ivan Sergi -, anche l'uscita del 41 a Bari fece realizzare vincite per 60mila euro, non dimenticando quelle da 10mila realizzate con i 'Gratta e vinci'".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il lotto premia il Salento: vinti oltre 140mila euro

LeccePrima è in caricamento