menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il maltempo non dà tregua: 24 ore di piogge e forti venti sulle coste

Allerta meteo gialla per tutta la regione. Esposta sopratutto la Puglia centro-meridionale. Rischio di mareggiate in particolare sull'arco ionico

LECCE – La primavera? E’ arrivata da cinque giorni, ma solo sul calendario. Il maltempo, infatti, continua a non dare alcuna tregua, tanto che in tarda mattinata la protezione civile ha diramato un nuovo bollettino con due allerte gialle, una per rischio idrogeologico, per temporali e per venti, su tutta la regione e l’altra, più specifica,  per rischio idraulico sul bacino del basso Ofanto e sull’arco ionico.

Tutto dipende da una depressione di origine atlantica che sta raggiungendo in queste ore il Mediterraneo occidentale. Le precipitazioni, spiegano dalla protezione civile, saranno accompagnate da un rinforzo dei venti dai quadranti meridionali.

Da questa mattina – domenica 25 marzo - e per le successive 24 ore, dunque, sono previste precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, che interesseranno tutta la Puglia e che saranno più intense sulla zona centro-meridionale. I fenomeni – prosegue il bollettino - saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Attenzione sui litorali e per chi si avventura in mare. Sono previsti venti forti meridionali, con rinforzi fino a burrasca forte, specie sui settori ionici e con possibili mareggiate lungo le coste esposte.

Il Centro funzionale della protezione civile fornirà aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteorologica. Alcune raccomandazioni: prestare attenzione alla guida e moderare la velocità, per evitare sbandamenti; evitare le zone esposte a forte vento per il possibile distacco di oggetti sospesi e mobili (impalcature, segnaletica, ecc.) e di caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri (vasi, tegole…). Ancora: non sostare lungo viali alberati per possibile rottura di rami e prestare attenzione lungo le zone costiere, e, in presenza di mareggiate, evitare la sosta su moli e pontili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento