Cronaca

Il notariato salentino piange la prematura scomparsa di Antonio Novembre

Dopo una breve esperienza in magistratura, aveva assunto le funzioni notarili, ricoprendo la carica del consiglio leccese negli ultimi quattro anni. 56enne, lascia la moglie e due figli. L’omaggio commosso di Rocco Mancuso

LECCE - Il notariato salentino è in lutto per la improvvisa morte di Antonio Novembre, presidente del consiglio notarile di Lecce fino a una decina di giorni fa.

"La scomparsa di Tony Novembre - afferma con commozione Rocco Mancuso, che lo aveva appena sostituito alla guida del notariato salentino - lascia un vuoto incolmabile nella nostra categoria: la sua grande preparazione giuridica e le sue doti umane e professionali erano note a tutti. Non potremo mai dimenticarlo".

Antonio Novembre, 56 anni, era molto stimato in città. Dopo una breve esperienza in magistratura, aveva assunto le funzioni notarili nel 1988, ricoprendo la carica di presidente del consiglio leccese negli ultimi quattro anni, oltre a quella di membro di diritto del comitato regionale. Lascia la moglie Fabrizia Resta e due figli. I funerali si sono svolti nel pomeriggio nella chiesa di Santa Lucia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il notariato salentino piange la prematura scomparsa di Antonio Novembre

LeccePrima è in caricamento