Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca

Il piccolo maniero? Per oltre metà abusivo. E scattano i sigilli dei finanzieri

L'ufficio tecnico aveva autorizzato 100 metri quadri, i finanzieri hanno scoperto che la costruzione supera i 240 metri quadri. Denunciato il proprietario, un 39enne di Racale. I sigilli apposti all'intero corpo di fabbrica

 

MELISSANO – La costruzione, che somiglia ad un piccolo maniero, con tanto di merletti in alcuni punti ed eleganti porticati, sorge in località Vasili, nelle campagne intorno a Melissano e, oltre alla particolare rifinitura, ha colpito i finanzieri della tenenza di Casarano per un altro particolare: non è proprio conforme, rispetto all’autorizzazione concessa dagli uffici comunali. Ed è così che è scattato il sequestro per la costruzione, ancora allo stato rustico, che sorge all’interno di un appezzamento poderale recintato e che misura circa 240 metri quadri.  
Gli approfondimenti eseguiti dai finanzieri sia presso l’ufficio tecnico del Comune di Melissano, sia attraverso gli applicativi e banche dati del sistema informativo del corpo, hanno permesso di appurare che per il manufatto era stato rilasciato un permesso di costruzione che prevedeva la realizzazione di un fabbricato di circa 100 metri quadri. Dunque, quello visibile nelle foto è circa una volta e mezzo più grande.  
Sull’intero corpo di fabbricato, stimato in valore di circa 300mila euro, composto di sei ampi vani e accessori, per una superficie di 241 metri quadri, sono stati apposti i sigilli. Il proprietaro, un 39enne residente a Racale, è stato denunciato all’autorità giudiziaria di Lecce per violazione delle norme in materia edilizia. 
 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il piccolo maniero? Per oltre metà abusivo. E scattano i sigilli dei finanzieri

LeccePrima è in caricamento