rotate-mobile
Giovedì, 28 Settembre 2023
Cronaca San Cesario di Lecce

Il sindaco Girau: "Adottate dal canile di San Cesario"

Il sindaco di San Cesario Antonio Girau risponde alla mail inviata dalla lettrice di LeccePrima Diana Vergallo e a tutti coloro che hanno preso a cuore la triste storia della cagnolina Luna

Il sindaco di San Cesario Antonio Girau risponde alla mail inviata dalla lettrice di LeccePrima Diana Vergallo e a tutti coloro che hanno preso a cuore la triste storia della cagnolina Luna.

"Cara Diana e cinquantadue,
premetto che il nostro canile municipale (siamo uno dei pochi comuni nella provincia di Lecce che, rispettoso della legge, ne è dotato), ha superato brillantemente una ispezione dei carabinieri del NAS a pieni voti e senza alcuna contestazione o prescrizione e grazie anche e soprattutto alla preziosa collaborazione della dottoressa Simona Rizzo è uno dei fiori all'occhiello di San Cesario: non è opera mia ma ne sono orgoglioso.

Passiamo ora a parlare di Luna, un cane fedele che ti aspetta quando torni.
Tu gli fai due coccole, fornisci un pasto sotto il pino di fronte, lo lasci fuori ed entri in casa.
Hai poi deciso di farlo sterilizzare, parli di un tua scelta, ma a spese di tutti noi, visto che citi l'ambulatorio del canile municipale.
Ogni giorno andavi a trovare il cane che avevi fatto operare e gli cantavi le canzoncine; poi è morto per complicanze postoperatorie.
Non mi ha assolutamente impressionato ricevere sul sito del comune innumerevoli mail di protesta, tutte simili e da tutta Italia, da gente che non si alza certo la mattina a Modena per leggere cosa accade a Lecce.
È facile inoltrare a tutti gli amici e conoscenti una mail con un testo già scritto e chiedere di inviarla a chi vuoi tu; nessuno ti nega un favore simile, basa un clic e la coscienza è a posto, potenza della rete!

Vi racconto una storia: undici anni fa un simpatico randagio è entrato, per caso, nella mia casa; è stato subito chiaro che ci aveva scelto.
È ancora qui, nessuno di noi è mai riuscito a fargli un bagno, a tagliargli il pelo arruffato, men che mai ha sopportato che gli venisse messo un collare, un guinzaglio. Malgrado sia vecchissimo e passi buona parte del suo tempo rannicchiato nella cuccia, continua ad accogliere festoso i nostri amici.
Ti prego, invia un'altra mail a tutti, chiedi a tutti: vi prego, adottate un cane del canile municipale di San Cesario di Lecce??e fallo tu per prima.
Sarei felice di vederlo vuoto e dirottare le risorse economiche che assorbe per assistere qualche anziano in più, qualche minore a rischio in più, procurare un alloggio decente ai molti immigrati a cui nessuno vuole affittare una casa.
Negli ultimi decenni è stato tanto di moda comprare un cane come dono di Natale per abbandonarlo poi a Pasqua.

Regalo dopo per la comunità, che si ritrova a sopportare i costi dei capricci di pochi.
Sarebbe bello che i molti animalisti convinti (?) si facessero carico realmente di tutti gli animali abbandonati, portandoli nelle loro case.
Garantisco personalmente: non dovrete cantargli canzoncine, si accontentano di due pasti al giorno e della vostra presenza e, se capita, di una carezza.

A Diana, ai cinquantadue firmatari e a tutti coloro che mi hanno inviato una mail . Vi aspetto insieme alla dottoressa Rizzo il 4 ottobre, giornata mondiale degli animali".

Il sindaco di San Cesario di Lecce

Antonio Girau

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco Girau: "Adottate dal canile di San Cesario"

LeccePrima è in caricamento