Cronaca

Impresa edile nei guai, 4 anni senza dichiarazioni

Partendo dalle fatture e dai bonifici, anche da 50mila euro, relativi a lavori di riqualificazione energetica di immobili, le fiamme gialle hanno ricostruito un volume di ricavi pari a 730 mila euro

fotovoltaici[1]-2

NARDO' - Nonostante avesse ricevuto dai propri clienti bonifici bancari anche da 50 mila euro per lavori di riqualificazione energetica di immobili, un'impresa di costruzioni di Nardo' non ha presentato per quattro anni - dal 2007 al 2010 - le dichiarazioni dei redditi e dell'Iva. Il nucleo di polizia tributaria della compagnia di Lecce della guardia di finanza ha rintracciato ricavi per 729mila euro e il mancato versamento dell'imposta per 74 mila euro.

Le fiamme gialle hanno scoperto l'evasione partendo dalla documentazione in possesso dei proprietari degli immobili interessati dai lavori che, per usufruire delle detrazioni equivalenti al 55 per cento delle spese sostenute, devono conservare ed esibire obbligatoriamente apposita documentazione - fatture, bonifici bancari dei pagamenti eseguiti (fino alla fine del 2010) - all'Agenzia delle entrate.

Le agevolazioni previste dalla legge riguardano essenzialmente lavori per aumentare il livello di efficienza energetica degli edifici: riduzione della dispersione termica, pannelli solari, sostituzione dei vecchi impianti di riscaldamento. Attraverso l'incrocio dei dati e riscontri documentali i finanzieri sono riusciti a ricostruire il volume d'affari della ditta e a segnalare l'evasione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impresa edile nei guai, 4 anni senza dichiarazioni

LeccePrima è in caricamento