Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

In carcere a 86 anni per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione

Il singolare caso di un uomo di Trepuzzi, per cui è stato dispsoto il ripristino della misura cautelare. I fatti risalgono al 2005

LECCE – Il carcere, è proprio il caso di dirlo, non ha età. Per Antonio Pagliara, originario di Trepuzzi, le porte dell’istituto penitenziario di Borgo San Nicola si sono riaperte alla veneranda età di 86 anni. Il provvedimento di revoca del decreto di sospensione dell’ordine di carcerazione e ripristino della stessa è stato emesso dalla Procura di Lecce ed eseguito dai carabinieri di Trepuzzi.

Si tratta di vicende legate al favoreggiamento e lo sfruttamento della prostituzione, commessi tra Trepuzzi e altri luoghi nell’ottobre del lontano 2005. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato trasferito nella casa circondariale di Lecce.

Stesso destino anche per Marcello Fella, 58enne di Carmiano, arrestato su ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip. Provvedimento scaturisce dalla segnalazione dei carabinieri di Carmiano, che hanno accertato la violazione degli obblighi cui era sottoposto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In carcere a 86 anni per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione

LeccePrima è in caricamento