Nascosti in casa quasi 200 grammi di cocaina, 33enne lascia il carcere

Ha ottenuto i domiciliari Vitale De Francesco, il 33enne incensurato di Tricase arrestato tre giorni fa dai carabinieri. Durante l’interrogatorio con il giudice ha ammesso le sue responsabilità

TRICASE - Ha lasciato il carcere Vitale De Francesco, il 33enne di Tricase arrestato tre giorni fa, dopo che i carabinieri della compagnia locale hanno trovato nell’appartamento in cui vive con la compagna 195 grammi circa di cocaina, di cui 173,38 contenuti in un’unica busta di cellophane e altri 21,52 già suddivisi in cinque involucri termosaldati.

Ieri, dopo averlo interrogato, il giudice Edoardo D’Ambrosio ha convalidato l’arresto, attenuando la misura cautelare in quella dei domiciliari, anche in considerazione del fatto che fosse incensurato.

Durante il confronto, l’indagato, assistito dall’avvocato Dario Paiano, ha dichiarato che parte dello stupefacente era destinata all’attività di spaccio e che il denaro (440 euro in contanti, fra banconote di piccolo e medio taglio) sequestrato dai militari provenisse dall’attività illecita.

In casa, i carabinieri avevano trovato anche 12 grammi di una sostanza da taglio ancora non identificata e materiale per il confezionamento delle dosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viavai sospetto intorno a casa, blitz dei carabinieri: trovati droga e soldi

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Curva stabile, quasi 1500 positivi. Casarano e Alessano scuole solo in Ddi

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

Torna su
LeccePrima è in caricamento