Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Surbo

In coda al cinema multisala, ma per fare una rapina

Circa 4mila euro il bottino che si è accaparrato un giovane. Il fatto è avvenuto in serata ad una delle casse del cinema Medusa nella zona industriale di Surbo. Ha estratto una pistola e preso i soldi

Ha scelto uno dei luoghi più popolati della domenica dell'hinterland leccese, un rapinatore solitario (ma non si esclude a priori l'eventuale presenza di complici) che questa sera ha assaltato il cinema multisala Medusa per un blitz- è il caso di dire - che sembra quasi strappato alla trama di un film giallo. Il plesso, che sorge nella zona industriale di Surbo, ricco di centri commerciali, è abitualmente popolato anche di sera, e fino a tarda ora: si proiettano decine di film in contemporanea. Ed è dunque qui, in un orario di punta, intorno alle 20,30, che il giovane è entrato in azione. Nessun gesto eclatante, tutto evidentemente studiato ed eseguito in pochi minuti, peraltro nella consapevolezza che il bottino sarebbe stato piuttosto corposo. Sembra infatti che il rapinatore abbia affrontato la coda come un normale spettatore in attesa di acquistare il biglietto, aspettando con fredda pazienza che arrivasse il suo turno.

E quando s'è presentato davanti alla cassa numero 2, invece di indicare il titolo del film da vedere, ha estratto una pistola (impossibile stabilire sul momento se vera o un giocattolo) puntandola verso la giovane cassiera ed intimandole di consegnare i soldi. Per coprirsi il volto, un berretto abbassato giusto il necessario. La cassiera, intimorita di fronte all'apparizione, non ha potuto fare altro che cedere il denaro (circa 4mila euro), arraffato il quale il giovane s'è subito allontanato per scomparire chissà dove, in mezzo alla folla presente, forse in un'auto, magari atteso da un complice. Sul posto, poco dopo, sono arrivati i carabinieri della compagnia di Lecce, per le prime indagini. Oltre a sentire alcune testimonianze, i militari hanno prelevato i nastri delle videocamere presenti nell'area, nella speranza che possano svelare qualcosa dei tratti somatici del rapinatore e magari fornire un'indicazione utile per individuarlo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In coda al cinema multisala, ma per fare una rapina

LeccePrima è in caricamento